di M.B. Michela in , , ,

Caso Yara news Bossetti, Marita Comi: il fratello racconta cosa accadde il giorno dopo il delitto


 

Caso Yara news Bossetti, Marita Comi: il fratello racconta cosa accadde il giorno dopo il delitto. Agostino Comi accusa la Procura e racconta un episodio particolare

Marita Comi fratello

Omicidio Yara Gambirasio ultime news: il cognato di Massimo Bossetti, nonché fratello di Marita Comi, ha rilasciato delle pesanti dichiarazioni in cui accusa la Procura di Bergamo. Agostino Comi difende il muratore di Mapello, e lo ha fatto con forza e decisione davanti alle telecamere della trasmissione Iceberg, andata in onda ieri sera su TeleLombardia.

Dure le sue accuse agli inquirenti che hanno portato alla incriminazione di Bossetti – condannato anche in secondo grado all’ergastolo per il delitto della ginnasta di Brembate –  a suo dire “senza prove” di colpevolezza a suo carico. “Su Massimo Bossetti sono uscite solo notizie costruite dalla Procura” – queste le sue parole al conduttore Marco Oliva –  “è una cosa assurda che Massimo abbia fatto quello che loro dicono. Non abbiamo mai avuto dubbi, adesso più che mai. Erano loro che volevano metterci dei dubbi con gli interrogatori martellanti che ci hanno fatto, non erano cose che stavano né in cielo né in terra”.

Agostino Comi si è detto convintissimo dell’innocenza del cognato, che va a trovare in carcere – “Ha degli alti e dei bassi logicamente, non è di certo in vacanza e spera come speriamo tutti noi che finisca presto. Lui capisce che anche noi che siamo fuori siamo in difficoltà e cerchiamo di aiutarci a vicenda” – ed ha raccontato un aneddoto risalente al 27 novembre 2010, il giorno dopo l’assassinio di Yara Gambirasio.

Agostino comi foto tratta da Quarto Grado:

“Io ero al bar con Massimo il giorno dopo la scomparsa di Yara e l’ho guardato negli occhi: è sempre stato normalissimo, non credo che una persona che abbia fatto una cosa del genere rimanga sempre impassibile, lui non sa fingere. Poi se mi mettevano davanti veramente le prove, ma non me l’hanno mai messe, per cui…”. L’uomo ha ricordato con esattezza di aver incontrato Massimo Bossetti quasi sette anni fa. Dà dettagli sull’umore del cognato, ricorda la sua ‘normalità’, prova a suo dire di innocenza.

Leggi anche —> Caso Yara news, Ezio Denti consulente Bossetti rischia il processo: ecco di cosa è accusato

Marita Comi convinta dell’innocenza del marito

Il vero colpevole del delitto è libero, ha rimarcato l’uomo: “Ci batteremo fino all’ultimo, fino in Cassazione perché se un innocente è dentro vuol dire che qualcuno è fuori e quel qualcuno è dietro a qualcosa di più grosso come abbiamo sempre detto e come molta gente pensa… Abbiamo fatto qualche ipotesi su chi è stato, come tutti, ma non è quella che dicono loro, per cui vediamo”.

Agostino parla anche della sorella Marita, convinta che Bossetti sia innocente: “Lei pensa che sia impossibile che sia stato Massimo, aspettiamo che esca subito la verità, il più presto possibile logicamente”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook