in

Cessione Pato, ironia sul web: famiglia Berlusconi pronta alla fuga in Brasile?

La partenza dell’attaccante brasiliano era ormai nell’aria da tempo. I rapporti con l’ambiente non erano più quelli di una volta, così come le sue prestazioni, a dir poco irriconoscibili. E così il più italiano dei brasiliani torna a casa dopo oltre cinque anni trascorsi tra Milano e Milanello, tra il campo di allenamento ed il gossip. Nell’ultimo anno, per la verità, Pato è stato più in infermeria che a disposizione dello staff tecnico rossonero. L’allenatore Allegri, in tal senso, non si è chiaramente opposto alla sua partenza.

E così, la bandiera designata del Milan del futuro, l’attaccante fenomeno a 18 anni, saluta tutti e se ne va. A Milano è diventato uomo, ha conosciuto il successo, i soldi, ma anche la bella vita e l’amore. A proposito: più che chiedersi come farà adesso il Milan senza Pato, ora tutti si chiedono come finirà la sua storia d’amore con Barbara Berlusconi.

alexander pato corinthians

Un rapporto importante che va avanti ormai da parecchio. Sembrava fosse questo il vero ostacolo alla sua cessione. Qualcuno, nell’ambiente rossonero, malignava in tal senso, sostenendo che Pato non sarebbe mai andato via, proprio per il suo flirt con la figlia del Presidente. Ed invece si sbagliava.

Gli stessi tifosi rossoneri non sembrano dispiaciuti più di tanto: d’altronde, il calciatore “ammirato” nell’ultima stagione (o meglio, nelle ultime due) non è neanche lontanamente parente di quello di qualche anno fa.

E sul web, all’insegna dell’ironia, cominciano le ipotesi sul futuro della love story tra Alexander Pato e Barbara Berlusconi. In particolare, è sui social network che gli utenti si stanno sbizzarrendo in queste ore.

L’ipotesi più “accreditata”? La famiglia Berlusconi, in vista del prossimo risultato elettorale, sarebbe pronta alla fuga verso il Brasile. Pato l’avrebbe solo preceduta…

Written by Gianluca Capiraso

30 anni, nato ad Avellino e residente a Milano. Esperto di web marketing, innamorato della "Seo", blogger e giornalista pubblicista dal 2000. Attualmente è Seo&Sem Manager in Tonic e Seo&Content Manager in Xool, due giovani e dinamiche web companies in forte crescita. Oltre alla passione per il calcio, ed in particolare per il "suo" Avellino, e per la politica,soprattutto come anti-DeMitiano, dedica il suo tempo alla produzione di contenuti per poi vederli ai primi posti dei risultati di ricerca di Google. #sonosoddisfazioni

Antonio Ingroia elezioni 2013

Sondaggi Elettorali 2013, il “mistero” Ingroia

Intossicati da Monossido di Carbonio Natale 2012 Mantova Varese

Terremoto Oggi in Sicilia sui Nebrodi