in

Chi è Aurelio Andreazzoli, il nuovo allenatore della Roma

Ci sono occasioni che capitano una sola volta nella vita, e quella che è stata offerta ad Aurelio Andreazzoli, neo allenatore della Roma, è una di quelle che può trasformare una carriera.

tifosi roma

Collaboratore  tecnico di Spalletti e Montella prima, e di Luis Henrique e Zeman poi, Andreazzoli ha affrontato tanti anni di “gavetta” prima di arrivare nella Capitale: nei primi anni 90 siede sulle panchine di Pietrasanta e Castelnuovo Garfagnana,in eccellenza, nel ’96 arriva alla Massese in serie C1 e due anni dopo passa al Tempio, in serie C2.

Dopo altre avventure tra Serie C2 e serie D, nel 2005 compie il grande salto: Spalletti lo chiama nello staff tecnico della Roma, dove comincia ad occuparsi dell’analisi tecnico tattica degli avversari. I buoni risultati ottenuti in questo “ruolo” faranno si che i successivi mister decidano di trattenerlo in squadra, dopo di che, causa l’esonero di Zeman la società capitolina decide di affidargli una squadra che lui senz’altro conosce meglio di ogni altro.

Fautore del 3-5-2 e del 4-3-2-1, Andreazzoli rispolvererà Stekelenburg e De Rossi, da troppo tempo confinati in panca (per volere del Boemo) ma desiderosi di dare un grosso contributo alla squadra in un momento di difficoltà come questo.

Written by Angelo Damiano

Angelo Damiano, nato ad Atripalda (Av), diplomato presso il Liceo Linguistico Imbriani di Avellino. Attualmente studente universitario alla facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Salerno. Amante del calcio, della politica, della storia, della Juventus e dell'Avellino.

Sondaggi regionali Lombardia 2013, Maroni 40%, Ambrosoli 38%

Giacomo Zucco (Tea Party Italia) manda in crisi Mario Monti: il filmato spopola su Youtube