in

Chi è Cateno De Luca: biografia, carriera, guai giudiziari del nuovo sindaco di Messina

La notizia del giorno è senza dubbio la vittoria di Cateno De Luca, a Messina, come nuovo primo cittadino. Presentatosi con una lista civica e arrivato al ballottaggio senza nessun consigliere eletto in Consiglio, De Luca – già in Giunta Regionale con Diventerà Bellissima di Musumeci – batte il rivale Bramanti sostenuto dal centrodestra e uomo di “Genovese”. Il voto di Messina conferma il trend nazionale: gli elettori, in questo periodo storico, preferiscono gli sbraiti e le urla, gli attacchi al cosiddetto establishment politico. De Luca sostituirà a Palazzo Zanca Renato Accorinti: è la seconda volta consecutiva che a Messina il nuovo primo cittadino arriva senza nessun consigliere eletto. Ma chi è Cateno De Luca, personaggio particolare e alquanto colorito che ha vinto a Messina? Ecco le curiosità su biografia, carriera e guai giudiziari…

Leggi anche: I risultati delle elezioni comunali 2018 

Cateno De Luca carriera politica

Chi è il nuovo sindaco di Messina? Cateno De Luca è nato Fiumedinisi – in provincia peloritana – il 18 marzo 1972 ed è un politico italiano, sindaco di Messina dal 25 giugno 2018. Dal 27 maggio 2003 al 1° luglio 2011 è stato sindaco di Fiumedinisi e dal 7 maggio 2012 al 26 giugno 2017 è stato sindaco di Santa Teresa di Riva, entrambi comuni del messinese. 

Chi è Cateno De Luca e i guai giudiziari dello scorso anno

L’ex sindaco di Santa Teresa di Riva e Fiumedinisi  lo scorso novembre è stato accusato di frode ed evasione fiscale. Ai domiciliari sono finiti Cateno De Luca e Carmelo Satta, in qualità di promotori di un’associazione per delinquere finalizzata alla realizzazione di una rilevante evasione fiscale di circa 1.750.000 euro. Un’indagine che ha avuto inizio nel 2015. Attraverso le indagini è stato individuato un complesso reticolo societario facente capo alla Federazione nazionale autonoma piccoli imprenditori ed alla società Caf Fe.Na.Pi.. s.r.l. di cui era rappresentante legale Satta, riconducibile, direttamente o indirettamente, al De Luca e Satta, utilizzato, nel corso del tempo, per porre in essere un sofisticato sistema di fatturazioni fittizie finalizzate all’evasione delle imposte dirette ed indirette.

Cateno De Luca guai giudiziari: un precedente

Cateno De Luca era già stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta per i lavori realizzati a Fiumedinisi. La procura ha chiesto la sua condanna a 5 anni. L’ex sindaco di Santa Teresa aveva proposto ricorso in Cassazione per spostare il processo a Reggio Calabria, ma è stato respinto, la sentenza è attesa nelle prossime settimane.

elezioni comunali 2018 risultati ballottaggi

Elezioni Comunali 2018 risultati ballottaggi: tracollo centrosinistra, perde storiche roccaforti

Sciopero benzinai giugno 2018, e-fattura carburante rinviata? Ecco cosa potrebbe succedere