di Antonio Paviglianiti in

Chris Cornell morto: si è suicidato


 

Chris Cornell rocker 52enne si sarebbe suicidato. Lo ha riferito il medico legale

Chris Cornell si è suicidato impiccandosi a Detroit. Lo ha stabilito il medico legale. Cornell, 52 anni, era voce dei Soundgarden e degli Audioslave, in pratica uno dei padri fondatori del grunge. Il rappresentante di Cornell Brian Bumbery ha definito la sua morte «improvvisa e inaspettata», e TMZ ha scritto di aver parlato con alcune fonti vicine alla famiglia di Cornell secondo le quali sua moglie avrebbe detto che non era «in nessun modo incline al suicidio» e che non c’erano stati segnali riguardo a suoi possibili problemi di depressione.

Cornell, il cui vero nome era Christopher John Boyle, era nato il 20 luglio 1964 a Seattle, nello stato di Washington, e iniziò la sua carriera nei Soundgarden, che fondò nel 1984. Nel 1990 diventarono la prima band grunge a firmare per una major, cioè con una grande etichetta discografica. I Soundgarden suonarono insieme per più di dieci anni, raggiungendo i maggiori successi negli anni Novanta

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanSpettacolo

Leggi anche

Commenta via Facebook

I nostri Quiz

Speciale Venezia 2015