di Michele Iacovone in , ,

Cicciolina, Ilona Staller fa causa a Google: il video con il cavallo è uno ‘Scambio d’identità’


 

Sono decenni ormai che circola questa ‘leggenda’ metropolitana: si tratta del misterioso video in cui Cicciolina, nome d’arte di Elena Anna Staller, si darebbe da fare con un cavallo, ma per l’ex attrice a luci rosse sarebbe solo uno scambio d’identità, e parte la sua causa contro Google

Cicciolina video con cavallo fa causa a google

Cicciolina e quella leggenda metropolitana che la lega a un cavallo. Il famoso e celebrato video a luci rosse che l’ha resa famosa forse in tutto il mondo, lei, all’anagrafe Elena Anna Staller, non lo avrebbe mai girato. Il presunto filmato divenne tanto famoso che perfino il grande regista Federico Fellini fece delle allusioni quando i due si incontrarono: “Persino l’indimenticabile Federico Fellini, con quei suoi modi soavi e sottintesi, una volta che ci incontrammo, ne alluse. Ma se io sono sempre stata una pacifista, un’animalista! Detesto la zoofilia. Tutto quello che è accaduto dopo è uno schifo” ha rivelato Cicciolina a FQMagazine.

Secondo le voci che circolano ormai da decenni, ci sarebbe in rete un video che ritrarrebbe l’ex attrice, oggi pittrice, alle prese con un cavallo: la presunta scena dovrebbe essere contenuta in una pellicola risalente agli anni ottanta dal titolo ‘Cicciolina number one‘, diretta da Riccardo Schicchi. Il problema risiede nel fatto che quella donna non è Ilona Staller, ma un’altra persona. Come afferma poi la stessa ex attrice: “È bastato questo scambio di identità per condannarmi alla dannazione virtuale eterna. C’è gente infame che specula e lucra su questa bufala per qualche migliaio di click in più. Dovrebbero vergognarsi. Essere sbattuti in galera. È un incubo senza fine. Ma adesso basta, i colpevoli devono pagare” ha concluso la Staller.

Questa situazione ha portato l’ex attrice a prendere una decisione drastica, passando per le vie legali. Ilona Staller farà causa a Google, chiedendo la rimozione di tutti i link ambigui presenti in rete assieme a un risarcimento monetario pari a 70 milioni di dollari, ai quali se ne aggiungono altri 9 milioni per le spese legali. Come ha sottolineato Luca Di Carlo, legale della Staller: “Ilona Staller è titolare del diritto di proprietà sul famoso personaggio di “Cicciolina” e su Google l’associazione di “Cicciolina” con “cavallo” ha determinato gravissimi pregiudizi, trattandosi di un suggerimento di ricerca del tutto infondato, diffamatorio e lesivo della sua reputazione personale e professionale“.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanTech

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...