in

Coca Cola, svelata la ricetta segreta

America 1886, John Stith Pemberton, a lui i meriti per aver creato la prima bevanda che non conteneva alcool, dato il proibizionismo che in quel periodo interessava la città di Atlanta e che si diffuse rapidamente in tutti gli stati. Pochi sanno che nelle prime miscele di Coca Cola era presente seppur in dosi minime, la cocaina, una droga di moda in quei tempi ed utilizzata esclusivamente fra borghesi ed intellettuali, come l’inventore della psicoanalisi Freud. Successivamente, Asa Candler acquistò i diritti della bevanda per 2300 dollari, divendando il fondatore dell’impero economico delle bollicine.

Coca Cola Classic

Negli anni successivi, la ricetta è stata migliorata fino a raggiungere un livello di ingredienti ottimali che l’hanno resa unica nonostante i continui tentativi di imitazione, qualcuno anche ben riuscito.

Il mistero della ricetta della Coca-Cola però, sembra sia stato finalmente svelato, accanto ad un vecchio articolo di un giornale americano, l’Atlanta Journal-Constitution, vi era fotografata una lista dove sono indicate le quantità esatte e tutti gli ingredienti per preparare la bevanda, compresa la quantità esatta dei diversi liquidi che servono per formulare l’ingrediente segreto Merchandise 7X, quello che garantisce il sapore inimitabile ed unico della Coca-Cola.

[visibile]

Fai il Login Con Facebook per vedere la RICETTA della COCA COLA

[/visibile]
[nascosto]
La ricetta: Fluido estratto da 3 dramme di Coca dei farmacisti, 3 once di acido citrico, 1 oncia di caffeina, 3 once di zucchero, 2,5 galloni di acqua, 2 pinte e un quarto di succo di lime, 1 oncia di vaniglia, 1,5 once (o di più) di caramello come colorante aromi 7X (utilizzare 2 once di aromi ogni 5 galloni di sciroppo), 8 once di alcol, 20 gocce di olio d’arancia, 30 gocce di olio di limone, 10 gocce di olio di noce moscata, 5 gocce di coriandolo, 10 gocce di neroli e infine 10 gocce di cannella.
[/nascosto]

Written by Vincenzo Iozzino

Classe 82, giornalista e pubblicista dal 2005, ha collaborato con diverse importanti redazioni, tutt'ora porta avanti un progetto personale editoriale creato ed aministrato da lui. E' attratto principalmente dalla scrittura creativa, le cui conoscenze sono state approfondite pesso la facoltà di Cultura ed amm. dei Beni Culturali di Napoli, dove si è formato. Campano, vive a Gragnano, territorio montuoso che lui definisce "braccia dell'angelo", una vera vocazione che lo ha spinto ad appassionarsi al Running ed al Trekking, e nel 2012 diventa istruttore di Atletica leggera. Vive con una meravigliosa moglie e due splendidi bambini.

Inter nuovo stadio

Derby Inter-Milan 2013, biglietti in vendita: ecco i prezzi

papa benedetto XVI dimissioni

Dimissioni Papa Ratzinger, ecco le motivazioni