di Michele Iacovone in

Colori, il test scientifico che permette di capire quanti ne riusciamo a distinguere


 

Si chiama test di Farnsworth-Munsell, ed è stato sviluppato allo scopo di far capire quanti colori riusciamo a distinguere

Colori, test di farnsworth munsell per capire quanti ne possiamo distinguere

Si chiama test di Farnsworth-Munsell, ed è stato sviluppato allo scopo di testare la percezione dei colori e l’apparato ottico dell’essere umano. La sua nascita risale agli anni ’40 ad opera di Dean Farnsworth, medico nonché comandante della marina militare degli Stati Uniti. Durante la Seconda Guerra Mondiale cominciò a lavorare a un sistema di categorizzazione dei colori già elaborato dal professor Albert H. Munsell nella prima decade del ‘900.

Questi test sui colori consiste in cento caselle colorate suddivise in quattro gruppi, ognuno dei quali a sua volta formato da venticinque caselle. Il primo gruppo è dedicato alle tonalità che vanno dall’arancione al magenta, il secondo gruppo dal giallo al verde, il terzo gruppo dal blu al viola e il quarto gruppo dal viola al magenta. Durante il test viene quindi richiesto di ridisporre le caselle nel modo corretto, ordinando le varie tonalità su ogni gruppo. Una volta terminato il test, è possibile capire quanto siamo accurati nella percezione dei colori.

I punteggi del test di Farnsworth-Munsell comprendono come risultato ‘perfetto’ lo zero: se totalizzate questo punteggio significa che siete in grado di distinguere perfettamente ogni tonalità. Viceversa, l’accuratezza si abbassa man mano che il punteggio aumenta. Condizioni di luce, riflessi e monitor del computer possono, ovviamente, inficiare il risultato. Ora il test è disponibile su internet a questo link: Test di Farnsworth-Munsell.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook