di Antonio Paviglianiti in

Come nascondere i brufoli


 

I brufoli sono uno dei problemi più frequenti a cui uomini e donne devono incorrere: come fare per nasconderli? Ecco i consigli utili

come nascondere i brufoli

Come nascondere i brufoli

Uno dei grandi problemi in età adolescenziale, ma non solo, riguarda la “convivenza” con i brufoli. Questi antipaticissimi ed antiestetici foruncoli rossi che compaiono in ogni parte del corpo. La più antipatica, per chi tiene alla propria immagine, è senza dubbio la zona del viso poiché sembra essere molto difficile riuscire a nascondere i brufoli. Ma quali sono i consigli che dobbiamo seguire per nascondere i brufoli? 

—> TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUI BRUFOLI

Come nascondere i brufoli: consigli utili

Come nascondere i brufoli? Ecco i consigli utili da seguire:

  • USARE IL GIACCHIO: Una delle tecniche per nascondere i brufoli è quello di utilizzare il ghiaccio. Avvolgere un cubetto di ghiaccio con un asciugamano, successivamente appoggiarlo sulla pelle – già lavata e pulita – qualora l’imperfezione non si dovesse attenuare bisognerà ripetere la pratica.
  • USARE IL DENTIFRICIO: Un’altra tecnica è quella di utilizzare il dentifricio per far maturare il proprio brufolo. Infatti, nel dentifricio si possono trovare sostanze disinfettanti che consentono al foruncolo di liberarsi dall’infezione.
  • IDRATARE IL VISO: La sera, prima di andare a dormire, è buona norma curare il proprio viso. Così, infatti, si eviterà il comparire di antipatici brufoli. Il consiglio è quello di idratare il viso dopo averlo lavato. Magai con una crema – ce ne sono diverse in farmacia – che può essere utilizzata anche al mattino.
  • “CURA” IL BRUFOLO: Sì, è importante farlo. Paradossalmente, una maggiore cura del brufolo consentirà una sua precoce scomparsa. Ed è per questo che tra i consigli su come nascondere i brufoli c’è quello di utilizzare dei panni in microfibra che consentano l’evaporazione dei pori.
  • EVITARE LE SALVIETTINE: Un consiglio per chi utilizza il trucco in viso è quello di non pulirsi mai con salviettine struccanti. Il motivo? In genere contengono alcool o altre sostanze chimiche irritanti per la pelle. Inoltre, dal momento che è più difficile struccarsi con le salviette, molte persone tendono a strofinarle sul viso quando le usano, peggiorando la situazione del brufolo.
  • UTILIZZARE SPECIFICI DETERGENTI: Non usare prodotti esfolianti. Non dovrebbero nemmeno contenere alcool. Queste proprietà possono peggiorare la situazione.

—> TUTTO SUL MONDO DEL BENESSERE 

Brufoli, cosa sono?

Cosa è il brufolo? Dobbiamo prendere in esame il cosiddetto “comedone”, ovvero il brufolo che viene a formarsi nel momento in cui il canale del “follicolo pilifero” della ghiandola sebacea subisce un’otturazione e porta a una cheratinizzazione. Dunque, è questo “comedone” a creare le basi per la formazione del brufolo. Prendiamo in esame la presenza di vari batteri, quali il Propionibacterium acnes e lo Staphylococcus epidermis, che possono penetrare all’interno dei pori otturati dai punti neri; i batteri, così, passano attraverso il poro e scendono nel follicolo dove si trovano le cellule che fanno crescere i peli.

Brufoli cosa sono e cause

Brufoli, quali sono le cause?

Ma quali sono le cause che portano alla formazione del brufolo? Anzitutto è molto importante la fascia d’età. Infatti, la formazione del foruncolo è soprattutto dettato da una questione ormonale ed è tendenzialmente maschile causa un’eccessiva presenza di testosterone. Dunque, i brufoli sono legati a un fattore anagrafico e di età. Brufoli dovuti a una malsana alimentazione? Corretto in parte. Esperimenti negli USA, infatti, hanno smentito le teorie secondo cui mangiare cioccolato favorisca il proliferare di brufoli. Va anche detto, comunque, come sia buona norma non esagerare. Vanno evitati cibi grassi e piccanti.

—> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST

Brufoli, perché non toccarli?

Un errore molto comune, soprattutto in età adolescenziale, è quello di “schiacciare” i brufoli per far passare, il più rapidamente possibile, il gonfiore del foruncolo. Ma questo è un errore da non commettere. Perché? La risposta è presto data: se il brufolo è ancora soltanto rosso, schiacciarlo è dannoso. Infatti, il liquido non può uscire perché il gonfiore stringe il canale che porta verso il poro e, premendo la zona con le dita, le pareti interne possono rompersi, propagando l’infezione al derma circostante, con il risultato di aumentare il diametro del brufolo e quindi il rischio di cicatrici.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook