in

Concorso docenti abilitati 2018: requisiti, prove di esame, domande, le linee guida e le ultime news

Concorso Docenti 2018 abilitati, il Miur con il nuovo anno ha dato il via a un concorso rivolto agli insegnati di Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado – rispettivamente scuola media e scuola superiore – secondo quanto previsto all’articolo 17 del D.lgs n. 59/2017, nell’ambito della cosiddetta fase transitoria. Il Bando in Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato la scorsa settimana, venerdì 16 febbraio 2018. Vediamo insieme quali sono requisiti, titoli, come partecipare e quali le prove da superare per il concorso docenti 2018 abilitati.

Leggi anche: Il bando Concorso Docenti 2018 abilitati

Concorso Docenti 2018 abilitati: cosa prevede il bando?

Il bando individua le procedure che porteranno alla costituzione, per ogni classe di concorso, di una graduatoria di merito regionale, da cui dopo la fase di assunzione da GaE e GM concorso 2016, si assumerà annualmente. Coloro che saranno assunti parteciperanno al 3° anno di FIT (Formazione Iniziale e Tirocinio) e se la valutazione sarà positiva, saranno assunti a tempo indeterminato. Il concorso si svolge per le classi di concorso della scuola secondaria. Sia il concorso sia le relative graduatorie sono organizzate su base regionale.mantova bus si ribalta feriti 23 bambini

Concorso Docenti 2018 abilitati: quali requisiti?

Quali sono i requisiti per coloro che vogliono partecipare al Concorso Docenti 2018 riservato agli abilitati? Ecco tutto quello che c’è da sapere:

  • Possono partecipare al concorso i candidati in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento/specializzazione, conseguito entro il 31 maggio 2017 (data di entrata in vigore del decreto).
  • prevista una deroga al succitato termine per i docenti abilitati che conseguono il titolo di specializzazione per le attività di sostegno entro il 30 giugno 2018 (TFA Sostegno III ciclo). Tali docenti sono ammessi con riserva (alla procedura per il sostegno).

Sono, inoltre, ammessi con riserva:

  • i docenti che, avendo conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero entro il 31 maggio 2017, presentino la relativa domanda di riconoscimento del titolo al Miur, entro la data per la presentazione delle istanze di partecipazione alla procedura concorsuale;
  • i docenti che siano stati inseriti nelle graduatorie ad esaurimento in seguito a provvedimenti giudiziari non definitivi, alla data di presentazione delle istanze di partecipazione al concorso, e che abbiano stipulato contratti di lavoro a tempo indeterminato con clausola di rescissione (in caso di esito negativo del contenzioso).

Caso specifico per gli Insegnanti Tecnico – Pratici: 

  • Gli insegnanti tecnico-pratici possono partecipare al concorso per posti comuni purché iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data del 31 maggio 2017. Possono inoltre partecipare al concorso per posti di sostegno purché specializzati.dote scuola 2017 2018 regione lombardia, dote scuola 2017 scadenza, dote scuola 2017 domanda, dote scuola 2017 requisiti, dote scuola 2017 a chi spetta, dote scuola 2017 come richiederla,

Leggi anche: Personale Ata 2018 terza fascia, ricorsi in arrivo?

Concorso docenti 2018 abilitati valutazioni titoli e prova orale

Concorso docenti 2018 abilitati, qual è la valutazione titoli e la prova orale? Stando a quanto emerso dalla bozza del decreto la prova orale può essere valutata al massimo 40 punti, mentre per la valutazione dei titoli il punteggio massimo attribuibile è di 60 punti.

Nell’ambito dei 40 punti per la prova orale, la Commissione assegna:

  • massimo 3 punti per la capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera;
  • massimo 3 punti per le competenze nell’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione o nelle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.Personale Ata 2017

Concorso docenti 2018 abilitati: come si forma la Graduatoria

Il concorso  docenti 2018 abilitati si articola in una prova orale di natura didattico-metodologica non selettiva e nella successiva valutazione dei titoli. I docenti partecipanti saranno inseriti, gradualmente, in una graduatoria regionale di merito ad esaurimento, sulla base dei titoli e della valutazione del colloquio. Come riporta Orizzonte Scuola, inoltre, i docenti inseriti in graduatoria: “(…) saranno poi ammessi, per scorrimento, ad un percorso annuale corrispondente al terzo anno del percorso FIT , superato il quale potranno accedere al ruolo.”

 

DONNA UCCISA AL PARCO A MILANO

Milano, Marilena Negri uccisa nel parco di Villa Litta: isolato Dna maschile su cadavere, c’è un indagato

Anticipazioni Uomini e Donne trono over: Anna e Giorgio si sono baciati, la dama lascia lo studio