in

Condono fiscale nel 2013? Non si farà

La Lega Nord, nella persona del suo massimo esponente, il segretario Roberto Maroni, dice “no” alla proposta di condono fiscale avanzata dal leader del Centrodestra Silvio Berlusconi. All’interno dell’intervista telefonica rilasciata a “Radio Anch’io”, il leader della Lega Nord ha parlato anche di IMU e della possibilità di restituire agli italiani le somme pagate nel 2012 dimostrandosi in completa armonia con il Cavaliere.

“Il rimborso darebbe maggiore enfasi e stimoli ai consumi” ha affermato Maroni. Ha, poi, fatto notare che la stessa proposta è già contenuta all’interno del programma del Carroccio. Quindi, nessuna novità.

“Non mi piacciono i condoni, non mi piacciono questi colpi di spugna, quindi non esprimo un consenso a proposte di questo genere”. Con queste dichiarazioni, ha chiuso immediatamente la porta ad un eventuale condono di natura fiscale che lo stesso leader del Pdl aveva lanciato negli ultimi giorni.

“Preferisco seguire un’altra strada, che è quella che c’è nel programma, combattere l’evasione attraverso il contrasto di interessi, cioè la possibilità di portare in deduzione e detrazione qualsiasi ricevuta per prestazioni rese in modo da consentire a chi spende di farlo e di costringere chi presta servizi a emettere regolare fattura”, ha chiosato in merito alla questione.

 

Written by Luigi Storti

Laureato in Economia Aziendale con Master in Corporate Finance presso la Business School de "Il Sole 24 Ore", ricopre il ruolo di Group Treasurer in una S.p.a. in Milano. Appassionato ed esperto di Finanza Aziendale, Strutturata,Mercati Azionari, Bilancio e Politiche Economico-Finanziarie.

Bersani: ristrutturare scuole ed ospedali per rilanciare l’economia

Napoli-Juventus: le prossime sfide e il cammino verso lo Scudetto