di Sabina Schiavon in

Congedo parentale anche ai nonni: al via il primo esperimento in Europa


 

Congedo parentale anche ai nonni? In Finlandia il primo esperimento…

congedo parentale nonni

Mentre in Italia ci si batte per estendere il congedo parentale dei neo-papà, c’è un Paese in Europa che sta portando avanti il primo esperimento di welfare aziendale dedicato ai nonni. In una società in cui l’età della pensione tende ad innalzarsi sempre di più, sembra infatti sempre più necessario voltare lo sguardo anche verso la categoria dei nonni lavoratori.

==> STUDIARE GRATIS E LAVORARE IN DANIMARCA: LA 23ENNE GEORGIANA RUSU CI RACCONTA LA SUA STORIA

Cresce sempre di più il numero di persone che lavorano sino alla soglia dei 70 anni, persone che – in buona percentuale – sono destinate a diventare a tutti gli effetti nonni lavoratori. Ma come conciliare il loro ruolo familiare con quello lavorativo? La Finlandia risponde a questa domanda portando avanti il primo esperimento di welfare aziendale a loro dedicato. In particolare, l’azienda DNA – compagnia telefonica locale – ha dato il via alla prima prova di congedo parentale per i nonni.

==> LAVORARE IN SVEZIA: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE744

Da sempre considerato uno dei Paesi con il miglior sistema di welfare – dovuto anche alla grande diffusione di dibattiti sul tema delle politiche familiari – la Finlandia si riconferma così uno Stato pionieristico, anche per quanto concerne le questioni legate ai nonni e al dialogo tra aziende e lavoratori. Ma come funziona il congedo parentale per i nonni? Analogamente a quello dedicato ai genitori, il congedo parentale per i nonni lavoratori prevede una settimana di lavoro retribuita durante la quale poter trascorrere del tempo con i propri nipoti. Attualmente quello della compagnia finlandese DNA è solo un esperimento ma non è detto che non diventi una vera e propria regola.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook