di Michela Becciu in

Coniugi uccisi nel Ferrarese, news arma delitto e movente: ecco perché il figlio li avrebbe massacrati


 

Coniugi uccisi nel Ferrarese, news movente e arma delitto: ecco perché il figlio 16enne li avrebbe massacrati

coppia uccisa nel ferrarese news

Sconvolgenti aggiornamenti sul duplice omicidio di Pontelangorino, nel Ferrarese. Arrestati dopo un lungo interrogatorio il figlio 16enne della coppia e un amico, suo presunto complice.

Ancora non è chiaro se il giovane abbia esplicitamente confessato l’orrendo crimine, tuttavia gli inquirenti avevano sospettato di lui da subito, giacché il racconto fornito nell’immediatezza del ritrovamento dei cadaveri era parso pieno di incongruenze e contraddizioni. Il 16enne – che ha dato l’allarme chiamando la zia ieri 10 gennaio intorno alle 17 – aveva infatti raccontato di non trovarsi in casa all’alba di ieri, ora del delitto, perché andato a riaccompagnare l’amico (il giovane fermato nella notte, che lo avrebbe ‘aiutato’ a compiere il duplice delitto) che aveva dormito da lui.

Le vittime, Salvatore Vincelli di 59 anni, e la moglie Nunzia Di Gianni, di 45 anni, sono state massacrate nel sonno a colpi in testa e poi avvolti in sacchi di plastica. Poco fa il ritrovamento dell’arma del delitto: un’ascia. L’arma si trovava in un corso d’acqua a Caprile, frazione adiacente a Pontelangorino, poco distante dalla casa in cui vive il presunto complice e amico del 16enne. Accanto all’ascia i vestiti insanguinati indossati dai due presunti responsabili del delitto.

L’Ansa fornisce dettagli anche sul presunto movente del duplice omicidio: “Il movente non sarebbe economico, ma dettato dai forti contrasti tra il minorenne e i genitori. L’amico lo avrebbe aiutato per ‘vicinanza’. La plastica sarebbe stata usata per non lasciare tracce di sangue durante lo spostamento dei corpi, probabilmente per confondere le acque e inscenare una rapina”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...