in ,

Connessione Internet in casa, assente per un terzo delle famiglie italiane: ecco perché

Al tempo di Internet, del web, delle app e degli smartphone, in cui la vita è costantemente connessa, non è esattamente rosea la situazione presentata dal rapporto Cittadini, imprese e Ict anno 2016 dell’Istat. Secondo le analisi dei dati infatti l’Italia si posiziona in fondo alla classifica europea per la diffusione della banda larga. Le famiglie che dispongono di una connessione di questo tipo da casa salgono infatti al 67,4%, rispetto al 64,4% dello scorso anno. Una percentuale che comunque evidenzia che ben un terzo delle famiglie italiane non possiedono in casa una linea di connessione Internet a banda larga.

=> Volete essere sempre informati? Seguiteci anche sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Malgrado il lieve miglioramento rispetto al 2015 nonché la passione sempre più evidente degli italiani per tutto ciò che è tech e digital, l’Italia rimane in fondo alla classifica europea relativa alla diffusione della connessione Internet a banda larga nelle case. Il Bel Paese si colloca infatti al diciannovesimo posto con un valore pari al 77%, con un gap di 6 punti percentuali rispetto alla media europea, che tocca invece l’83%.

Quali le motivazioni portate dalla ricerca e segnalate dei cittadini che ancora oggi non si muniscono di connessione Internet a banda larga? Il 55,6% segnala la mancanza di competenze per l’utilizzo della rete, il 23,6% non considera Internet uno strumento utile o interessante; non mancano ovviamente motivazioni di carattere economico mentre l’8% non naviga da casa perché almeno un componente della famiglia accede a Internet da un altro luogo.

Serie A

Cagliari – Sassuolo probabili formazioni e ultime news, 18a giornata Serie A

Chi è Pietro Pellegri? Il giovane talento del Genoa che potrebbe stabilire il record in Serie A