in

Contratti decentrati al Comune di Firenze: 36 sotto indagine

La Procura della Corte dei Conti si appresta a chiedere il giudizio nei confronti di 36 tra dirigenti del Comune di Firenze, professionisti e sindacalisti nell’ambito dell’inchiesta che la magistratura contabile sta svolgendo sulle erogazioni di stipendi, indennità e premi nell’ambito della contrattazione decentrata. Nel mirino dei magistrati contabili, che hanno notificato oggi gli “inviti a dedurre”, preludio al vero e proprio rinvio a giudizio, somme per un importo vicino ai 90 milioni di euro.

Per la procura della Corte dei Conti, con i contratti decentrati, si è verificata una “diffusa e persistente violazione di norme di legge e dei contratti nazionali relativi al personale degli enti locali” che ha causato un “rilevantissimo danno”, attorno ai 90 milioni di euro appunto.

Gli indagati hanno ora 45 giorni di tempo per presentare controdeduzione, poi spetterà alla Procura della Corte dei Conti presentare l’eventuale richiesta di giudizio davanti alla sezione giurisdizionale e richiedere il risarcimento delle somme.

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Nuovo allenatore Milan: Mourinho è il sogno?

Guardiola nuovo allenatore Bayern Monaco