in

Contratto di Governo M5S – Lega bozza, le reazioni dell’opposizione: “Inquietante”

Nella giornata di ieri l’HuffingtonPost ha pubblicato il contratto di Governo M5S-Lega al quale, Di Maio e Salvini, stanno lavorando da giorni ininterrottamente. I due leader politici affermano che si tratta di una bozza già superata – considerato che risale al 14 maggio 2018 alle ore 09.30 – e che molti aspetti sono cambiati. Eppure, le reazioni della parte politica che andrà all’opposizione ha già mosso i primi dubbi nei confronti del lavoro in programma da parte di Movimento 5 Stelle e Lega. Reazioni dure arrivano soprattutto dal Partito Democratico. “Contratto di Governo inquietante. Tra ipotesi di uscite dall’Euro e pericolosi comitati paralleli Lega e Cinque Stelle stanno giocando con la credibilità del Paese. Si fermino. L’Italia non merita tutto questo”. Così su Twitter il segretario reggente del Partito democratico, Maurizio Martina.

Leggi anche: Pubblicata la bozza del contratto di Governo Lega – M5S

Contratto di Governo M5S – Lega bozza: il pensiero di Carlo Calenda

Ai social affida il suo commento anche il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda che su Twitter scrive: “Il contratto M5S Lega oltre a contenere il più enorme cumulo di baggianate economiche mai scritte a memoria d’uomo prevede la chiusura dell’Ilva”. Anche la sottosegretaria Maria Elena Boschi interviene su Twitter: “Ho letto le bozze del contratto di Governo su Huffington Post. Se è vero quello che c’è scritto nel programma non invidio il mio successore. Tecnicamente impossibile. #Auguri”.

Partito Democratico all’opposizione: le dichiarazioni di Martina

“Abbiamo letto le dichiarazioni su alcuni fronti delicati, siamo pronti a dar battaglia in alternativa a queste ipotesi: ad esempio sulla flat tax, a vantaggio dei redditi alti, una riforma fiscale per premiare chi sta sopra una certa soglia percentuale di reddito”. Lo ha detto ieri pomeriggio, prima della pubblicazione del Contratto di Governo M5S-Lega da parte di HuffingtonPost, il segretario reggente di Maurizio Martina“sconti zero per lavoratori che ne guadagnano 20mila”: è “un’operazione iniqua. Ci predisporremo a una battaglia in Parlamento – annuncia – perché queste idee non passino, e parlo anche delle politiche dei condoni, ricette che hanno fatto malissimo al Paese. Su questo stiamo lavorando”.

Contratto Governo M5S – Lega bozza: moneta unica, superamento Legge Fornero e conflitto di interessi

Scomparsa a Reggio Emilia dall’8 maggio, Sonia Marzadori è stata ritrovata: dov’era e come sta