in ,

Coppia: per le donne l’uomo che non beve vino è noioso e poco interessante

Da sempre il vino è un simbolo di seduzione e trasgressione: decantato in poesia e nel cinema, in Italia è anche un accompagnamento tipico della cucina nostrana. Secondo un recente sondaggio presentato all’incontro ‘wine2wine’ promosso dall’associazione Donne del vino, in particolare dalla presidente Donatella Cinelli e dal ricercatore dell’Università Luiss di Roma Gabriele Micozzi, questa bevanda potrebbe essere un valore aggiunto per le donne, quando si tratta di scegliere quali uomini frequentare.

Il sondaggio è stato condotto su un campione di 1200 donne di età compresa tra i 18 e i 60 anni. Secondo i risultati, il 30 per cento delle intervistate ha ammesso di trovare poco interessanti gli uomini che non bevono, mentre per il 25 per cento sono persino noiosi. Per il 48 per cento, è più piacevole bere un bicchiere di vino con il compagno, per il 17 per cento con le amiche e per il 28 per cento con l’amante. Il vino, con una storia più che millenaria, entra anche nell’immaginario collettivo come simbolo di seduzione e interesse.

Inoltre, il 63 per cento delle donne intervistate preferisce vini con bassa gradazione alcolica, autoctoni e sarebbero molto più intenzionate degli uomini a partecipare a corsi specifici sul vino. Come ha spiegato il ricercatore Gabriele Micozzi, infatti: “La consumatrice-donna, quando compra il vino lo fa dopo una attenta analisi che coniuga la propria storia personale con le informazioni. Compra una etichetta quando ne è convinta dunque è una consumatrice fortemente responsabile“.

Meningite, deceduta la neonata di 18 giorni, ha contratto la malattia da un bacio

Meningite: neonata di 18 giorni deceduta, aveva contratto la malattia da un bacio

Terremoto in Grecia: scossa di magnitudo 4.3 a Creta, ancora paura