in

Coppia uccisa a Rolle news: ecco la frase che incastra la madre di Sergio Papa

Coppia uccisa a Rolle ultime notizie: i Ris son tornati nella abitazione di via Marolle dove lo scorso 1°marzo sono stati barbaramente assassinati i coniugi 70enni Loris Nicolasi e Annamaria Nicolasi, assaliti a colpi di roncola e spranga intorno alle 8 del mattino. La scientifica sta cercando nuovi elementi oggettivi che rendano ancora più granitiche le prove di colpevolezza a carico di Sergio Papa, il 35enne di Refrontolo arrestato con l’accusa del duplice delitto.

coppia uccisa a rolle

Ieri gli inquirenti in cerca di tracce di sangue, gasolio e terriccio sui pavimenti o sotto le scarpe dell’indagato, senza preavviso perché non compromettessero eventuali prove si sono presentati a casa dei genitori del fermato. I carabinieri del Reparto Investigativo Scientifico di Parma hanno sottoposto a prelievi ed accertamenti l’abitazione sita in via Matteotti a Refrontolo, dove abitano Fulvio Papa e la moglie Maria Teresa, per gli inquirenti a conoscenza dei fatti ma reticenti per difendere il figlio. I Ris hanno lavorato per l’intera giornata al fine di trovare delle tracce inequivocabili che inchiodino il presunto assassino il quale, come sappiamo, nega ogni addebito e dice di avere un alibi per l’ora del delitto.

Coppia uccisa a Rolle news: Sergio Papa incastrato dai genitori (inconsapevoli)

delitto rolle di cison

“Sergio dice che è innocente? Che non è stato lui a massacrare Loris Nicolasi e Annamaria Niola? Noi gli crediamo. Dobbiamo credergli. Per noi è innocente”, avrebbe detto la mamma del 35enne al suo legale, sebbene intercettazioni ambientali in cui parla con il marito dicano il contrario, ovvero che la donna sarebbe al corrente della responsabilità del figlio, il quale le avrebbe confidato di avere ucciso i due 70enni. “Oddio, ma cosa …. ha fatto Sergio”, queste le parole compromettenti pronunciate dalla donna in casa, mentre gli investigatori la intercettavano. “Era la frase di due genitori affranti che cercavano di scacciare brutti pensieri dalla mente. Quel figlio che tanti problemi aveva dato non poteva averne combinato un’altra. E così grossa. Non sapevano nulla del delitto né tanto meno accusavano il figlio” – giustifica il legale dei coniugi Papa – “Sull’inchiesta ci sono tanti aspetti da chiarire, ma secondo me gli indizi di colpevolezza restano deboli”.

C’è Posta per te Maria De Filippi esce dallo studio: in onda minuti di silenzio

Ascolti tv C’è Posta per te batte Ballando con le Stelle 2018: Maria De Filippi vince ancora