di Michela Becciu in

Coppia uccisa in casa nel Ferrarese: fermato il figlio 16enne e un amico


 

Coppia uccisa in casa nel Ferrarese, svolta nelle indagini: il figlio 16enne e un amico fermati nella notte dopo un lungo interrogatorio

SAN MARINO DONNNA RUBA PISTOLA A MILITARE

Svolta nelle indagini sul duplice omicidio di Pontelangorino, nel Ferrarese, dove nel pomeriggio di ieri sono stati trovati i cadaveri di una coppia di coniugi titolari di un ristorante. A ritrovare i corpi esanimi il figlio più piccolo della coppia, un 16enne, che aveva dato l’allarme in lacrime telefonando alla zia.

E proprio il giovane, interrogato per tutta la notte, dopo essere stato incalzato dai carabinieri sarebbe crollato ammettendo le sue responsabilità. A darne notizia Il Resto del Carlino, secondo cui oltre al ragazzo sarebbe stato fermato anche un suo amico.

Quello che prima sembrava essere stato un omicidio-suicidio, dai primi accertamenti dei Ris e del medico legale si è poi rivelato in tutta la sua crudezza: un efferato duplice omicidio. Entrambe le vittime colpite alla testa con un corpo contundente durante il sonno, all’alba di ieri, e poi soffocate con un sacchetto di plastica. Nell’abitazione sarebbero state rinvenute tracce di sangue e segni di trascinamento: se infatti il cadavere della donna è stato rinvenuto ai piedi del letto, quello dell’uomo si trovava in garage. Il presunto assassino e il suo complice lo avrebbero trasportato fin lì già cadavere. Ignoto al momento il movente del duplice delitto.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook