in ,

Cornuda Sofiya Melnyk all’amante: “A dicembre sarò piena di soldi”

Delitto Cornuda ultime notizie: Sofiya Melnyk pochi giorni prima di essere uccisa aveva confidato al geologo suo primo amante da 9 anni che presto, a dicembre, avrebbe incassato tanti soldi frutto di un importante investimento finanziario che la vedeva impegnata proprio in quei giorni di novembre. Come sappiamo però, la bella 43enne ucraina è scomparsa il 15 novembre. Barbaramente assassinata, il suo corpo è stato rinvenuto in fondo a un dirupo nel Monte Grappa il pomeriggio del 24 dicembre, vigilia di Natale.

Poiché ancora non è chiaro il movente del delitto né gli inquirenti sanno con certezza chi è l’autore dell’omicidio, la procura si muove ancora nel campo delle ipotesi. La trasmissione di Rai 3, Chi l’ha visto?, è tornata sul caso ed ha interpellato il biologo con il quale Sofiya, ufficialmente in coppia con Daniel Pascal Albanese – il 50enne morto suicida pochi giorni dopo la sua scomparsa e presunto autore dell’omicidio – aveva avuto una storia parallela per 9 anni, e che prima di essere uccisa aveva lasciato, in quanto innamoratasi di un medico trevigiano per il quale aveva deciso di interrompere anche la convivenza decennale con Pascal, intenta a cambiare vita con lui.

“Per me è stato un delitto pianificato non d’impeto”, ha detto il biologo, “Sofiya mi disse che avrebbe dovuto fare a brave un importante investimento finanziario: ‘a dicembre prenderò molti soldi’ … lei e Pascal dovevano incontrare una persona per parlare di affari”. Cosa sia accaduto poi è ancora un mistero.

OMICIDIO CORNUDA TUTTO SULLA MORTE DI SOFIYA MELNYK 

Unico dato certo è che alle ore 18:40 del 15 novembre, giorno della scomparsa della donna, una telecamera di video sorveglianza riprende con chiarezza la sua auto (la targa è stata identificata) nei pressi del luogo in cui è stato rinvenuto il cadavere. Chi c’era alla guida? Sofiya o il suo assassino? Purtroppo la qualità dell’immagine non permetterebbe di capire chi vi sia al volante: la vittima o il suo carnefice. Se l’assassino, è altamente probabile che stesse trasportando la donna già morta, chiusa nel bagagliaio dell’auto, in quel dirupo per sbarazzarsi del corpo.

giallo di cornuda news

Per quanto riguarda il presunto investimento finanziario, anche Pascal ne parlò con i carabinieri quando il 17 novembre andò a denunciare la scomparsa di Sofiya. L’uomo riferì: “Sofiya mi ha detto che il pomeriggio del 15 novembre doveva incontrare due uomini per una questione di affari e che dopo si sarebbe vista con delle amiche (circostanza, quest’ultima, smentita dalle stesse ndr). Pascal però disse di non conoscere il luogo dell’incontro né i due uomini in questione. Non risulta tuttavia che anche lui avrebbe dovuto partecipare a quel presunto incontro d’affari.

Sempre quella sera Sofiya alle 18:30 riceve un messaggio dal medico suo amante, che le scrive: “Vieni da me stasera?”, poco dopo dal cellulare della donna (mai ritrovato) parte una risposta molto sintetica, che secondo gli inquirenti non è lei a scrivere: “Ok”. Chi ha inviato quel messaggio? Il killer di Sofiya, che forse a quell’ora era già morta? Ancora tanti gli interrogativi ai quali gli inquirenti devono trovare risposta.

Antonio Razzi attacca Luigi Di Maio

Elezioni 2018 news, Antonio Razzi contro Di Maio: “Parla l’italiano peggio di me, fossi in lui mi vergognerei”

giallo renata rapposelli news

Renata Rapposelli news auto figlio: nuovi video la collocano in area ritrovamento cadavere