di Paola Stigliano in , ,

Cosa vedere a Londra in 4 giorni: attrazioni, musei ed esperienze da non perdere


 

Cultura e divertimento, relax e avventure: la capitale inglese mette d’accordo tutti. Cosa vedere a Londra in 4 giorni, dalle attrazioni gratis alle esperienze da non perdere.

parlamento londra spari

Dalle eccentriche vie di Camden Town a quelle di Soho, dal profilo elegante del quartiere di Westminster allo stile di vita frenetico del West End, Londra è una capitale europea particolarmente cosmopolita, che offre attrazioni ed esperienze da vivere ad ogni tipo di turista o viaggiatore. Le cose da vedere a Londra sono davvero molte quindi, nel caso in cui si possano trascorrere in città soltanto 4 giorni, è meglio organizzarsi in modo da non perdere nessuna delle attrazioni principali e delle esperienze da vivere a Londra. Dalle attrazioni gratis ai musei, dagli scorci da non perdere ai parchi in cui sorseggiare un caffè, 10 cose da vedere a Londra in 4 giorni.

Chiudendo gli occhi e pensando a Londra, la prima cosa che viene in mente è il profilo elegante del quartiere di Westminster dove, del resto, si trovano le classiche attrazioni da cartolina che spopolano tra le foto di chi visita Londra. Basti pensare alle foto scattate attraversando Westminster Bridge, arrivando dal lato che ospita il London Eye, dove domina il Big Ben, la torre più nota del Palazzo di Westminster, noto anche come House of Parliament. Irrinunciabile una visita di Westminster Abbey che, non a caso, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. A pochi passi si trova Buckingham Palace, dove risiede la famiglia reale. Vale la pena di soffermarsi ad ammirare il palazzo, in attesa del cambio della guardia, evento di notevole importanza storica che ha luogo presso la Horse Guards Parade. A est della imponente residenza, si trova uno dei Parchi Reali più belli di Londra: a St. James Park, è d’obbligo una sosta per vedere gli scoiattoli che, abituati al via vai delle persone, si trovano a loro agio tra i turisti di Londra. A questo punto, il primo giorno a Londra è già finito. Il giorno successivo, è consigliabile scegliere almeno uno dei musei di Londra. Il British Museum è uno dei più antichi al mondo e raccoglie pezzi d’arte proveniente da tutto il globo e da diverse epoche storiche. La visita è gratuita ma, all’entrata, è possibile fare una offerta a scelta. Dal British Museum, la cui visita richiede almeno tre ore, dirigersi verso la stazione di King’s Cross per fingere di attraversare il binario 9 3/4 di Harry Potter, dopo aver ammirato l’architettura ricercata. Un pranzo a Regent’s Park è l’ideale durante una giornata di sole, per poi raggiungere il Madame Tussauds, il museo delle cere più famoso al mondo. Nel pomeriggio, visitare l’eccentrica Camden Town, per poi tornare nella City e concludere la giornata in un pub.

Tra le attrazioni da non perdere a Londra, vi è sicuramente la Torre di Londra: una volta varcata la soglia del castello che si trova a lato del Tower Bridge, sembrerà di essere tornati indietro nel tempo, nel Medioevo, tra torri, cavalieri e guardie. Il terzo giorno a Londra trascorre così, lentamente, persi nel tempo, tra una visita alla Torre di Londra e al Tower Bridge. L’ultimo giorno si torna a Westminster per visitare la National Gallery, perdendosi poi tra le vie di Covent Garden, un quartiere particolarmente raffinato. La giornata si conclude a Piccadilly Circus, tra insegne luminose e divertimento. 

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanViaggi

Leggi anche

Commenta via Facebook