di Alessandro Cirinei

Costa Crociere dimentica il Comandante Schettino


 

I danni arrecati dal deriso Comandante Schettino sono incalcolabili per Costa Crociere, azienda che fa capo al gruppo Carnival Corporation e vanno al di là della povera Costa Concordia e dei catastrofici danni ambientali procurati all’Isola del Giglio.

comandante francesco schettino

Evidentemente il danno maggiore lo hanno subito i passeggeri che erano a bordo il giorno dell’inchino ma vogliamo parlare dei danni d’immagine? Schettino ha demolito l’immagine della Costa Crociere e, di riflesso, anche quella dell’Italia a causa della gigantesca ondata di critiche provenienti dai media, che hanno trovato una cassa di risonanza incredibile all’interno dei social network.

Ovviamente però la stagione estiva si avvicina e l’azienda deve assolutamente dimenticare la brutta avventura e tornare a fare business “as usual”. La situazione non è certo semplice dato che restaurare l’immagine di una vacanza da sogno fatta bordo di una nave da crociera della compagnia, da quel brutto 13 Gennaio 2012, è compito molto arduo.
Tuttavia Costa Crociere ci prova e dopo lanciato il proprio Blog, con lo scopo di favorire la comunicazione con i propri potenziali clienti, e creato una sezione del proprio sito dedicata al progetto di rimozione del relitto, ha finalmente tentato il rilancio dei propri prodotti con degli spot dallo slogan inequivocabile “Immagina di essere qui!”.

Gli spot, realizzati a bordo della Costa Fascinosa dall’agenzia britannica RKCR/Y&R, focalizzano l’attenzione sui luoghi da visitare con una crociere. Posti incantevoli dove il “mare blu sarà più blu”, “Il cielo sarà più grande”, “i sogni saranno più dolci”, “i sorrisi più sinceri” e “le risate più vere”.
La felicità regna sovrana in questo spot ma è difficile non pensare ai soldi spesi in promozione quando molti passeggeri vittime del naufragio attendono di essere risarciti e la Costa Crociere giace sul fianco sporcando il nostro splendido mare.

E’ normale che la Costa Crociere cerchi di riqualificare la propria immagine ma, come tutti, ci auguriamo che pensi soprattutto a riqualificare l’ambiente senza utilizzare Schettino come unico capro espiatorio.
Lo spot è visibile sul canale youtube di Costa Crociere ed è già stato trasmesso attraverso i canali web e diverse reti satellitari. Crediamo sia dura che possa raggiungere il numero di visualizzazioni avute dalla controversa parodia, non di grande gusto, che qualcuno ha pensato bene di caricare su youtube solo due giorni dopo il disastro e che mostriamo di seguito:

e la parodia…

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook