di Fabrizio Pucci

Criminalità: Allarme Rosso in Toscana


 

Questa volta c’è pure scappato il morto. E in Toscana sul fronte della microcriminalità è scattato l’allarme rosso. E’ accaduto a San Macario, nella zona di Lucca.

Romano Rossi, 79 anni, al ritorno a casa dopo una cena in famiglia sabato sera ha trovato l’abitazione messa a soqquadro e il suo cuore non ha retto al dispiacere, alla rabbia, al senso di profanazione dell’ambiente domestico. La triste vicenda di Rossi è solo la punta dell’iceberg.

La Toscana, dall’Elba ad Arezzo, da Grosseto a Massa, negli ultimi anni è diventata zona fertile per i malintenzionati: furti, rapine, scippi sono sempre più frequenti. Topi d’appartamento o ladri acrobati e tecnologicamente preparati al punto da eludere i più sofisticati sistemi d’allarme nelle ville di campagna. E’ l’altra faccia della crisi. C’è chi non ha poco da perdere e zero scrupoli e delinque.

Impressionanti le cifre di questa escalation. I furti nelle abitiazioni denunciati nel 2011 sono aumentati quasi del 30%.  Alberto Baccini, sindaco di Poercari, provincia di Lucca, ha fotografato bene la situazione: “C’è un clima da Arancia Meccanica” ha dichiarato. E i toscani hanno paura.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...