di Antonio Paviglianiti in ,

Curriculum Vitae 2018: cosa scrivere in competenze comunicative, digitali e capacità tecniche (GUIDA)


 

Anche per il 2018 uno dei problemi esistenziali per giovani e meno giovani è: “Come compilare un Curriculum Vitae”? Di seguito, ecco alcuni consigli per quanto concerne le migliorie da apportare in sezioni quali competenze comunicative, digitali e capacità tecniche

Come scrivere un Curriculum Vitae nel 2018? Perché è importante compilare questo documento nel migliore dei modi? Non riuscite a completarlo nel migliore dei modi e temete che le aziende possano cestinare il vostro Curriculum Vitae? Nessuna paura qui di seguito una carrellata di consigli per rendere il vostro CV perfetto e appetibile per le aziende. Quali sono le competenze comunicative, digitali e le capacità tecniche che un candidato deve mettere in mostra nel momento in cui invia il suo curriculum? Vediamo quali sono i consigli per questo 2018 ricco di offerte di lavoro…

Curriculum vitae 2018 competenze comunicative: cosa scrivere? Ecco alcuni esempi

Sono fondamentali le competenze comunicative nella compilazione del proprio curriculum vitae. Quindi sia in fase di compilazione del proprio curriculum vitae che durante il colloquio risulta molto importante comunicare in maniera convincente. Non basterà scrivere nell’apposito spazio “ottime doti comunicative”, per risultare persuasivi ai selezionatori occorrerà spiegare come si sono acquisite tali competenze: in quale contesto, in quale circostanza. Non per forza si tratterà di avere avuto altre esperienze di lavoro, ma le competenze comunicative possono essere state acquisite in ambienti sportivi, di volontariato o in esperienze di gruppo.

Cosa scrivere? Ecco alcuni esempi: 

  • Capacità di lavorare in gruppo, nella gestione del lavoro di squadra e nel rispetto delle esigenze dei singoli. Ho avuto modo di acquisire queste competenze grazie all’esperienza di team working presso l’Università … in occasione dell’esame di …
  • Predisposizione all’ascolto e al confronto sviluppata grazie all’esperienza di volontariato presso…
  • Notevoli abilità comunicative-relazionali acquisite grazie all’esperienza di venditore presso l’azienda…
  • Ottima disponibilità a trattare con la clientela, acquisita grazie all’esperienza di commesso/account/operatore call center presso…
  • Ottime capacità comunicative e relazionali acquisite in ambito universitario in occasione di progetti di gruppo e durante lezioni private.
  • Grandi capacità costruttive e ottimo senso di adattamento sviluppate grazie alla frequentazione di contesti multiculturali in cui era necessario relazionarsi con gli altri per conseguire un obiettivo condiviso… .In un curriculum vitae efficace è necessario evidenziare le competenze che sono funzionali al tipo di lavoro a cui ci si candida, questo già può fare la differenza per ottenere un determinato tipo di lavoro.

Curriculum vitae 2018: cosa scrivere in competenze tecniche

Ma cosa scrivere per quanto concerne le competenze tecniche? Anzitutto, evidenziamo cosa si intende per competenze tecniche: sono quelle che permettono di svolgere determinate attività con “perizia”, che possono andare dal compilare un bilancio per settori contabili, al saper realizzare un impianto elettrico, dall’organizzare un corso di formazione a redigere un piano comunicativo per una determinata area d’azienda.

Queste competenze si acquisiscono con un determinato percorso formativo e si esplicano con la pratica che può durare anche diversi anni. Le competenze tecniche specifiche costituiscono spesso il principale criterio di selezione, ma a parità di competenze per i selezionatori a fare la differenza sono le competenze personali di cui si detto prima aggiunte alla capacità di darsi motivazioni e obiettivi.

Pensioni 2017, pensione anticipata e Quota 100

Curriculum Vitae 2018: come differenziare il proprio documento

Oltre alla forma e ai contenuti, nel momento in cui si va a redigere il proprio Curriculum Vitae è bene domandarsi: “Cosa cerca da me l’azienda X?”. Ogni impresa, infatti, è alla ricerca di determinate caratteristiche nei suoi candidati: da qui nasce l’idea di avere più di un CV, ognuno dei quali metta in evidenza determinate vostre capacità o esperienze. Non è da escludere, infine, la possibilità di redarre anche curriculum “ad hoc”: sottolineiamo, però, che questo non significa mentire sulla propria esperienza professionale, sul proprio percorso di studi, ecc… Redarre un Curriculum Vitae personalizzato per ogni azienda significa rispondere alla domanda di cui sopra, domanda che – essendo posta da aziende diverse – necessita ovviamente di risposte differenti.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook