di Sabina Schiavon in

Curriculum vitae: 5 cose da scrivere a cui forse non avete mai pensato



 

Curriculum vitae: ecco 5 cose fondamentali da scrivere a cui (forse) non avete mai pensato o che spesso vengono tralasciate

curriculum vitae cose da scrivere

Curriculum vitae, quali sono le cose da scrivere a cui (forse) non avete mai pensato? Il CV è un documento fondamentale in quanto rappresenta la prima forma di contatto tra voi e l’azienda che sta cercando personale: proprio per questo motivo quindi, è necessario che contenga tutte le informazioni richieste nonché quelle necessarie a rappresentarvi al meglio.

Curriculum vitae: formato europeo o personalizzato?

Prima di addentrarci delle cose da scrivere a cui forse non avete mai pensato, soffermiamoci sulla forma. Spesso, infatti, si vedono persone presentare indistintamente il CV in formato europeo o in uno personale senza la minima valutazione dell’azienda che si ha davanti. In generale, il curriculum vitae in formato europeo viene spesso richiesto dalle grandi aziende o dalle multinazionali che necessitano di una formattazione standard per andare a recuperare le informazioni più rilevanti nel più breve tempo possibile. Le piccole aziende o, magari, le realtà artigiane non hanno invece questa necessità. E’ bene ricordarsi, quindi, di diversificare il CV in base all’azienda a cui andrà sottoposto.

Curriculum vitae, cose da scrivere: tutto (ma proprio tutto) su di voi

Come anticipato, il curriculum vitae rappresenta il primo approccio tra il candidato e l’azienda che offre lavoro: in questa logica, quindi, il CV deve contenere tutte le informazioni fondamentali per conoscere al meglio chi si offre a coprire una determinata posizione. Questo non significa però che si possano inserire informazioni “a caso” o alla rinfusa… Prima di tutto è bene inserire tutti i dati relativi all’anagrafica: nome e cognome non bastano. Scrivete il vostro indirizzo per esteso specificando, se necessario, il domicilio ma anche l’indirizzo mail e tutti i numeri di telefono a cui è possibile contattarvi. Anche inserire una foto in formato tessera può essere utile al raggiungimento del colloquio.

Curriculum vitae, cose da scrivere: anche le esperienze più futili potrebbero colpire

Dopo aver inserito i dati anagrafici, la formazione e le competenze tecniche, la domanda che si pone chi deve redarre un CV è “Ma devo inserire proprio tutte le esperienze lavorative?”. La risposta è semplice: sì! Se non siete alla prima esperienza lavorativa, è bene inserire qualsiasi informazione rispetto a mansioni precedentemente ricoperte. Anche i lavori più umili o quelli che a voi possono sembrare privi di senso possono infatti nascondere informazioni fondamentali su di voi; ad esempio, un ragazzo che durante gli anni del liceo ha dato ripetizioni a compagni o ragazzini più piccoli ha sviluppato una capacità di insegnamento che un altro potrebbe non avere.

=> TUTTE LE ULTIME NEWS DAL MONDO DEL LAVORO

Curriculum vitae, cose da scrivere: passioni, hobby e lettera di presentazione

Scritte le informazioni personali, la formazione, le conoscenze tecniche e le esperienze lavorative pregresse non rimane che fornire informazioni aggiuntive su quello che è il vostro lato più umano. Molto spesso, infatti, nel CV ci si scorda di presentarsi per quello che si è veramente, magari per paura di essere mal giudicati. E’ invece molto importante inserire riferimenti alle vostre passioni o ai vostri hobby: oltre a dare un’idea molto più precisa della vostra personalità, infatti, questi possono rivelarsi ottimi spunti di conversazione durante il colloquio nonché armi perfette da utilizzare per “far colpo”. Infine c’è da fare una breve parentesi sulla lettera di presentazione: sebbene non sempre richiesta, una lettera motivazionale ben scritta potrebbe rivelarsi una carta a vostro favore.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook