di Maria Concetta Distefano in , ,

Curriculum vitae: cosa scrivere in competenze comunicative e capacità tecniche


 

Cosa sono le competenze comunicative e tecniche? Ecco tutto quello che cìò che c’è da sapere per compilare in modo corretto e completo il proprio curriculum vitae, con particolare riguardo alla parte dedicata alle competenze personali

Curriculum vitae competenze comunicative

Curriculum vitae: quali sono le competenze comunicative

Sul web si trovano diversi suggerimenti su come compilare un curriculum vitae completo ed efficace, ma sono pochi i post che si occupano di spiegare come compilare la parte dedicata alle competenze personali, quando sono richieste le cosiddette competenze comunicative relazionali. Intanto è necessario individuare in cosa consistono tali doti. Perciò ricorriamo alla definizione che l’antropologo statunitense Dell Hymes ha dato dei soggetti con competenza comunicativa: “Si tratta di persone che sanno scegliere quando parlare, quando tacere, e riguardo a che cosa parlare, a chi, quando, dove e in che modo”. Dunque non è sufficiente conosce e applicare le regole della grammatica, ma è necessario essere dotati di una dialettica strutturata e chiara, tenendo conto del soggetto con cui si interloquisce, del contesto in cui avviene la relazione comunicativa, del linguaggio non verbale e dell’obiettivo dello scambio comunicativo. Un altro elemento molto significativo è il potere di convincimento che si possiede, ovvero riuscire a persuadere l’interlocutore e riuscire a fargli accettare le idee e i progetti proposti.

=> TUTTE LE ULTIME NEWS DAL MONDO DEL LAVORO

Curriculum vitae: competenze comunicative cosa scrivere e cosa non scrivere

Questo cumulo di fattori costituiscono le competenze comunicative. Quindi sia in fase di compilazione del proprio curriculum vitae che durante il colloquio appare molto importante comunicare in maniera convincente. Non basterà scrivere nell’apposito spazio “ottime doti comunicative”, per risultare persuasivi ai selezionatori occorrerà spiegare come si sono acquisite tali competenze: in quale contesto, in quale circostanza. Non per forza si tratterà di avere avuto altre esperienze di lavoro, ma le competenze comunicative possono essere state acquisite in ambienti sportivi, di volontariato o in esperienze di gruppo.
Alcuni esempi:
>Capacità di lavorare in gruppo, nella gestione del lavoro di squadra e nel rispetto delle esigenze dei singoli. Ho avuto modo di acquisire queste competenze grazie all’esperienza di team working presso l’Università … in occasione dell’esame di …
>Predisposizione all’ascolto e al confronto sviluppata grazie all’esperienza di volontariato presso…
>Notevoli abilità comunicative-relazionali acquisite grazie all’esperienza di venditore presso l’azienda…
>Ottima disponibilità a trattare con la clientela, acquisita grazie all’esperienza di commesso/account/operatore call center presso…
>Ottime capacità comunicative e relazionali acquisite in ambito universitario in occasione di progetti di gruppo e durante lezioni private
>Grandi capacità costruttive e ottimo senso di adattamento sviluppate grazie alla frequentazione di contesti multiculturali in cui era necessario relazionarsi con gli altri per conseguire un obiettivo condiviso… .In un curriculum vitae efficace è necessario evidenziare le competenze che sono funzionali al tipo di lavoro a cui ci si candida, questo già può fare la differenza per ottenere un determinato tipo di lavoro. Naturalmente nel curriculum vitae è opportuno menzionare solo le competenze che si possiedono veramente, giusto per evitare figuracce nella fase del colloquio.

Curriculum vitae: competenze tecniche

Mentre le competenze tecniche sono quelle che permettono di svolgere determinate attività con “perizia”, che possono andare dal compilare un bilancio per settori contabili, al saper realizzare un impianto elettrico, dall’organizzare un corso di formazione a redigere un piano comunicativo per una determinata area d’azienda. Queste competenze di acquisiscono con un determinato percorso formativo e si esplicano con la pratica che può durare anche diversi anni. Le competenze tecniche specifiche costituiscono spesso il principale criterio di selezione, ma a parità di competenze per i selezionatori a fare la differenza sono le competenze personali di cui si detto prima aggiunte alla capacità di darsi motivazioni e obiettivi.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook