in

Davide Maran trovato morto, non è ancora finita: il giallo del video e nuove indagini

Lubiana Davide Maran trovato morto, ultime news: non è ancora chiara la vicenda relativa alla morte del 26enne studente di Centro scomparso lo scorso 25 marzo e rinvenuto cadavere pochi giorni fa nelle acque del fiume Ljubljanica a Lubiana, in Slovenia, dove il ragazzo si trovava per motivi di studio post lauream. Sì, perché è proprio nei pressi del corso d’acqua che è stato immortalato dalle telecamere, per l’ultima volta, prima che sparisse. A notte fonda, tra domenica 25 e lunedì 26 marzo, l’obiettivo lo inquadra mentre cammina sul ponte, poi all’improvviso il video si interrompe e quando riprende, pochi secondi dopo, del ragazzo non c’è più traccia e nell’inquadratura si vede solamente l’argine del fiume.

stuidente italiano scomparso in slovenia

Gli inquirenti italiani attendono ancora di poter prendere visione di quei frame, poiché ad oggi, infatti, il pm titolare delle indagini, Barbara Cavallo, ha ricevuto solo alcune carte e documentazioni sull’inchiesta da parte della polizia di Lubiana ma non copia di quell’importantissimo video che immortala gli ultimi istanti di vita di Davide Maran. Con l’arrivo della salma del ragazzo in Italia saranno avviato nuovi accertamenti, tra cui un secondo esame autoptico, per stabilire con certezza la causa della morte. A quanto pare, come riferisce la relazione delle autorità slovene, sul cadavere non vi sarebbe segno alcuno di violenza. Tuttavia la certezza che di morte violenta non sia sia trattato, gli inquirenti italiani ancora non ce l’hanno e intendono vederci chiaro.

Leggi anche: Davide Maran è morto: è suo il cadavere trovato nel fiume a Lubiana

Lo scopo principale sarà quello di fare luce su quel tassello mancante del video, proprio il momento in cui Davide cade in acqua. E’ scivolato? Ha avuto un malore? Perché camminava proprio nell’argine del fiume? Il suo è stato un gesto volontario? Tanti gli interrogativi che attendono ancora risposta. L’unica cosa che sembra essere stata esclusa categoricamente è la presenza sul posto in quei momenti di una terza persona che avrebbe potuto spingerlo in acqua. I media sloveni hanno riferito al riguardo che prima di cadere in acqua, proprio quando la telecamera si inceppa e non lo riprende, Davide Maran sarebbe stato immortalato mentre camminava affannosamente sull’argine. Dal giorno della scomparsa la Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti. Le indagini vanno ancora avanti.

terremoto oggi 26 giugno 2018 cosenza bocchigliero

Terremoto oggi Cosenza: scossa magnitudo 3.5 a Bocchigliero

Trasforma la tomba del suo bambino, in qualcosa di speciale, mai visto prima. Date un’occhiata più da vicino e capirete cosa intendiamo