in

Decreto Dignità ultime notizie, in Piemonte a rischio 1500 posti di lavoro: ecco i numeri

Con il decreto dignità si aumenterà la disoccupazione: è questa l’analisi emersa secondo le ultime notizie in merito al primo provvedimento messo in piedi dal Governo Conte. Spiegando la ragione della stima di maggiori disoccupati ha ricordato che con la riduzione della durata dei tempi determinati aumenta il turnover di questi lavoratori. Nella fase del ricambio, il datore di lavoro potrà stabilizzare il lavoratore, assumerne un altro a tempo o in somministrazione, oppure chiudere il rapporto. Il ragionamento di Boeri è che il datore di lavoro sarà disincentivato a stabilizzare visto che è stata aumentata l’indennità di licenziamento, e che sarà disincentivato anche a trovare un nuovo lavoratore a causa dei costi di ricerca ad essa collegati. “Vi sono ampie ragioni, sia teoriche che empiriche, per ritenere che il provvedimento possa avere, almeno inizialmente un impatto negativo sull’occupazione”. Detto che le stime dell’Inps sono state condotte su base dei dati forniti dallo stesso dicastero del Lavoro, sulla quantificazione l’Istituto ha difeso l’indicazione di 8.000 posti di lavoro in meno, che anzi “possono apparire addirittura ottimistiche se si tiene conto che ai lavori in somministrazione vengono estese tutte le restrizioni stabilite dal decreto per i contratti a tempo determinato”.

Decreto dignità, Forza Italia attacca: 1500 licenziamenti in Piemonte

“Di Maio passerà alla storia per essere riuscito a tramutare il Ministero del Lavoro in Ministero della Disoccupazione. In Piemonte quando entrerà in vigore il decreto saranno a rischio 8mila posti di lavoro dando un’occhiata ai numeri totali di contratti flessibili che esprime la nostra regione”. Ad affermarlo in una nota congiunta il Coordinatore regionale del Piemonte di Forza Italia Gilberto Pichetto, il capogruppo del partito in Commissione Lavoro Paolo Zangrillo, gli onorevoli Claudia Porchietto e Roberto Rosso, la senatrice Virginia Tiraboschi. Erano presenti l’eurodeputato Alberto Cirio e Andrea Fluttero e Andrea Tronzano, rispettivamente capogruppo e vicecapogruppo di Forza Italia in Regione Piemonte.Governo news, Pizzarotti: «Questa è la morte del M5S, Di Maio farà la fine di Renzi»

Disoccupazione in Italia: i numeri con il dl Dignità

I parlamentari piemontesi di Forza Italia hanno spiegato come in Piemonte nel 2017 risultano essere attivi 602mila486 contratti a tempo determinato. I rapporti di lavoro sui quali potrebbe influire la scure del Decreto Dignità sono oltre 571mila posti di lavoro (composti dai contratti di lavoro a tempo determinato, contratti di somministrazione e intermittenti). Secondo una elaborazione di questi quasi 30mila sono i contratti iniziati dal 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2017 ancora in essere ad oggi la cui durata è prevista tra 366 e 730giorni.

Claudio Santamaria e Francesca Barra matrimonio: il sì a Policoro e l’attore la ‘conquista’ con una serenata

Antonella Clerici gossip news, quell’addio doloroso su Instagram: “Grazie di tutto”