in

Delitto Rho: Antonietta Migliorati massacrata dal vicino di casa per pochi euro

Rho, Antonietta Migliorati barbaramente assassinata dal vicino di casa per pochi soldi. Questa l’amara svolta investigativa relativa alle indagini sul delitto della pensionata 73enne uccisa in casa lo scorso 17 agosto. Ieri l’arresto del presunto assassino, Renato Modugno, 53 anni, pregiudicato per rapina e furto, disoccupato e coinvolto in spaccio di marijuana e hashish, reato per il quale è in corso un’altra indagine. All’uomo la banca aveva negato un prestito di 3.000 euro a luglio, proprio poche settimane prima del delitto. Forse l’uomo vedendo alcune collane e gioielli indosso alla sua vicina di casa ha pensato che avrebbe potuto racimolare qualche soldo facendo una rapina in casa sua. Questo infatti il valore dell’orologio d’oro, della fede, della collanina e di uno dei due orecchini che indossava la vittima, che il killer ha portato via dalla abitazione e che mai sono stati ritrovati. Tra le ipotesi della Procura quella che il presunto assassino li abbia reinvestiti in un giro di droga. Venne, tra gli altri, ascoltato dopo il delitto come persona informata sui fatti e dichiarò di non aver notato nulla di strano quel pomeriggio.

donna sgozzata a rho

Donna sgozzata in casa a Rho: arrestato il presunto assassino di Antonietta Migliorati

Le indagini però lo hanno clamorosamente smentito: anzitutto le analisi del Ris che dalla palpebra destra e dalla mano destra della donna ha estrapolato alcune tracce biologiche riconducibili proprio a Renato Modugno. Ad aggravare la sua posizione tabulati telefonici, intercettazioni telefoniche e ambientali, immagini delle telecamere di sicurezza tutti convergenti in un’unica direzione investigativa che portava proprio a lui. L’uomo, è stato appurato, era presente nel condominio di via Belvedere nell’ora del delitto, commesso tra le 16:15 e le 17 del 17 agosto scorso. Per lui era stato facile entrare in casa della signora Antonietta, forse approfittando del fatto che la vittima teneva la porta socchiusa per fare passare un po’ d’aria fresca. Porta trovata aperta dalla figlia della vittima quando è arrivata in casa ed ha trovato il cadavere della pensionata.

Modugno è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza e della Compagnia di Rho che lo hanno prelevato dalla sua abitazione ieri mattina, un appartamento che si trova proprio sopra quello sopra quello in cui abitava ed è stata massacrata Antonietta. L’arma del delitto non è stata ancora trovata tuttavia la dinamica dell’omicidio è stata ampiamente ricostruita dagli inquirenti: il killer avrebbe dapprima aggredito la donna a mani nude, poi l’avrebbe trascinata in bagno e lì l’avrebbe accoltellata a morte.

 

 

Assunzioni Fincantieri 2018: 200 posti di lavoro, ecco i profili ricercati

antonio tizzani news uomo incappucciato

Omicidio Gianna Del Gaudio news marito: chiesta proroga indagini a carico di Antonio Tizzani