di M.B. Michela in

Denise Pipitone news, Jessica Pulizzi prosciolta: depositate le motivazioni della Cassazione


 

Denise Pipitone news, Jessica Pulizzi prosciolta: depositate le motivazioni della Cassazione, eccole nel dettaglio

denise pipitone news

Denise Pipitone news, Jessica Pulizzi prosciolta: depositate oggi, martedì 5 settembre, le motivazioni con le quali la Cassazione ha assolto in via definitiva dall’accusa di sequestro di minore la sorellastra della piccola misteriosamente scomparsa a Mazara Del Valo il 1° settembre 2004. A carico della Pulizzi, 14enne all’epoca dei fatti contestati, per i giudici della Suprema Corte, solo qualche labile indizio, ma nessuna prova inconfutabile del suo coinvolgimento nella vicenda del sequestro. Denise, lo ricordiamo, nacque dalla relazione di suo padre Pietro Pulizzi – nonché anche padre di Jessica – con Piera Maggio, sposata con Antonino Pipitone.

denise pipitone ultime notizie

>>> Denise Pipitone news: l’impronta misteriosa e le voci intercettate, parla Roberta Bruzzone <<<

Alla luce di ciò per la Cassazione “non merita obiezione” l’assoluzione nei confronti dell’imputata emessa dalla Corte di Appello di Palermo nel 2015, a conferma del primo grado di giudizio, e impugnata dal Pg di Palermo e dai familiari di Denise. Il presunto odio di Jessica Pulizzi verso la giovane sorellastra, quale possibile movente del reato, non era per la Corte ascrivibile solo alla ragazza in quanto a sua madre, Anna Corona, “era attribuibile lo stesso movente”.

La donna tuttavia non è mai stata accusata del sequestro. Il fatto che Anna Corona si trovasse a 500 metri dal luogo in cui scomparve Denise, non proverebbe per i giudici niente di rilevante, trattandosi di un centro di “ridotte dimensioni” come Mazara. “La sorte di Denise Pipitone è tuttora sconosciuta”, precisa la Cassazione nell’evidenziare che dunque il caso è ancora aperto e non risolto, a 13 anni dall’apertura dell’inchiesta. Presto nuove indagini, dunque?

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook