in ,

Denver, donna sola mette su famiglia con i manichini

Se gli amici ti rimproverano di non avere ancora una famiglia nonostante l’età perché non inventarsela e magari comprarla ai grandi magazzini? E’ quello che ha pensato di fare l’artista concettuale Suzanne Heintz, che ha deciso di ‘adottare’ due manichini come famiglia e di fotografare i momenti di vita quotidiana passati con loro nel corso di 14 anni di vita.

Suzanne Heitz a Natale con famiglia

Suzanne Heintz è un’art director e fotografa specializzata in Motion Design and Live Action per la televisione. Da tempo i suoi amici le chiedevano della sua vita privata e come mai fosse ancora single. Stanca delle insistenze dei suoi amici, un giorno ha deciso di dare vita ad un progetto, Life once removed, con cui l’artista ha vissuto per 14 anni insieme a due manichini, il marito e la figlia, ed ha scattato foto che la ritraevano insieme ai suoi nuovi familiari in scene di vita quotidiana o in vacanza in giro per il mondo, con scatti in cui si esalta il colore e l’ambientazione tipicamente anni ‘60: foto in cui scarta i regali di Natale insieme ai manichini o siede al tavolo con il marito durante la colazione, o in vacanza in montagna sullo slittino o a Parigi davanti alla Tour Eiffel. Lo stile è quello dei colori vivaci di Wes Anderson, e l’intento è di guardare con occhio satirico i modelli classici matrimoniali.

Life once removed è l’ultimo progetto ideato da Suzanne Heintz che prova con i suoi lavori ad indagare i complicati rapporti umani osservati attraverso l’obiettivo della macchina fotografica e messi in scena attraverso le sue performance.

Marchio Ferrari

“iOs in the car”, l’auto intelligente del futuro targata Ferrari e Apple

Conosciamo meglio gli Omega 3