in

Diretta elezione Presidente della Camera 2018: nominato Roberto Fico – Live blog e video

14:05 – Berlusconi intercettato da La7: “Abbiamo trovato una soluzione molto positiva per il mantenimento dell’alleanza, c’è un ottimo rapporto personale anche tra noi. credo di poter guardare con positività al futuro.”

13:17 – I NUMERI DELLE VOTAZIONI ALLA CAMERA – Giachetti legge il verbale:

“Dopo 620 su 620 votanti. Maggioranza assoluta dei voti: 311.

  • Roberto Fico 422
  • Giachetti 102
  • Fraccaro 7
  • Brunetta 3
  • Voti dispersi 5
  • Schede bianche 60
  • Schede nulle 21

“Proclamo eletto Presidente della Camera l’onorevole Roberto Fico.”

13:12 – ROBERTO FICO SU INSTAGRAM – Roberto Fico posta sui social il momento della nomina come Presidente della Camera:

😊🎉

Un post condiviso da Roberto Fico (@robertofico) in data:


13:10 – SALVINI COMMENTA IL VOTO – “Abbiamo offerto all’Italia un Governo, finalmente ce l’abbiamo fatta. Il centrodestra ha dimostrato sensibilità, ragionevolezza e buon senso. Anziché andare avanti con votazioni, finalmente abbiamo un Presidente di Camera e Senato. Per me oggi è una bella giornata. Di Governo parleremo successivamente, vogliamo un Italia che abbia meno tasse…”

13:07 – ROBERTO FICO PRESIDENTE DELLA CAMERA – Fico eletto presidente della Camera. Solo i deputati M5S si alzano in piedi per una standing ovation per Roberto Fico quando è stata da lui aggiunta la quota 311 voti, il quorum richiesto. Tutti gli altri sono rimasti fermi. Abbracci e baci per Luigi Di Maio da parte dei colleghi. Lo spoglio prosegue.

12:56 – ROBERTO FICO PRESIDENTE DELLA CAMERA – Roberto Fico è il Presidente della Camera per il Governo 2018.

12:36 – GIACHETTI APRE LO SPOGLIO – Roberto Giachetti legge il verbale e apre lo spoglio per eleggere il Presidente della Camera.

12:32 – ELEZIONE PRESIDENTE DELLA CAMERA: Chiusa la seconda chiamata. Si attende la fumata bianca per il nome di Roberto Fico.

12:04 –  VOTO DI CAMBIAMENTO PER IL M5S – Danilo Toninelli a La7: “Ho seguito il lavoro dal di dentro giorno e notte, siamo soddisfatti perché stiamo rispettando il voto popolare. Me ne approfitto che questo voto di cambiamento si avrà nei fatti: non sarà la casta della politica, noi entreremo negli uffici di presidenza facendo qualcosa che nessun’altro ha mai fatto prima. Inizieremo con il taglio dei vitalizi che non è andato a buon fine la scorsa legislatura.” Si tratta di un intesa che per Toninelli: “Molto lunga, ma avremmo voluto accelerare. C’è stato un veto che voleva l’incontro Berlusconi – Di Maio, loro hanno ceduto. Il nome della Casellati è un nome adatto, esce dal Consiglio Superiore della Magistratura, votare Casellati e votare Fico alla Camera.” E sul caso Fraccaro: “Andava benissimo, come va benissimo Roberto Fico. In riunione c’è stata grande gioia, Fraccaro ha fatto un passo indietro dimostrando grande intelligenza e maturità.” “Ci siamo incontrati con tutti i gruppi Parlamentari, abbiamo parlato con Salvini e Martina, alla fine hanno scelto i vincitori che sono il M5S e centrodestra. Non vogliamo escludere dagli uffici di Presidenza il Partito Democratico, vogliamo garanzie e loro avranno posto negli uffici di Presidenza.”

11:47 – PD NON CANDIDATI BANDIERA – Ettore Rosato a La7: “Non abbiamo candidati bandiera, ma dei candidati al Presidente del Senato e della Camera capaci e consapevoli del loro ruolo dell’istituzione. Vedremo, scommettiamo sul colpo di scena. Abbiamo scelto due profili di alto spessore: Roberto Giachetti e Valeria Fedeli, rispettivamente alla Camera e al Senato. Non abbiamo mai deciso di mettere scheda bianca. Ieri è stata una giornata di scheda bianca, oggi abbiamo scelto le nostre candidature. Il M5S aveva caratterizzato la sua battaglia contro gli inciuci ne fanno uno con il centrodestra e in particolare con Berlusconi. Siamo sorpresi di questa scelta.” Vicepresidenze parlamentari del PD alla Camera: “Fa piacere che da parte della maggioranza ci sia una disponibilità che noi abbiamo dato a parti invertite. Io sono uno dei 112, ne discuteremo con serenità tra di noi su come confluire il nostro quadro dirigente della legislatura.”

11:32 – LA LEGA HA DETTO NO A FRACCARO – La Lega avrebbe posto un veto sulla figura di Riccardo Fraccaro alla guida di Montecitorio: è quanto risulta da fonti leghiste. In particolare, ricordano le stesse fonti, Fraccaro era quello che insultò a più riprese gli esponenti del Carroccio definendoli ‘ladri’.

11:22 – Al via nell’Aula della Camera la quarta votazione per eleggere il presidente. Da questo scrutinio il quorum per fare scattare l’elezione scende alla maggioranza assoluta dei voti, contando anche le schede bianche.

10:57 – Di Maio conferma: «Salvini mi ha detto che voteranno Fico alla Camera». I giochi per Montecitorio, dunque, dovrebbero essere fatti.

10:37 – ROBERTO FICO CANDIDATO ALLA CAMERA – Il papabile presidente della Camera, che sarà in quota Movimento 5 Stelle, è Roberto Fico. “In questo Movimento dobbiamo essere tutti a disposizione del progetto. Arrivare oggi qui è un’avventura meravigliosa. Faremo la votazione, avverrà ciò che avverrà e ci manca poi il tassello del governo con Luigi Di Maio che dovrà essere il nostro premier e dovrà applicare il programma del M5S”. Lo afferma Roberto Fico.

Leggi il suo identikit politico.

10:32 – RICCARDO FRACCARO SI RITIRA – Non sarà il Presidente della Camera dopo il veto posto dalla coalizione di centrodestra. Lo ha detto il leader politico del M5S, Luigi Di Maio. Si ritorna al nome di Roberto Fico, confermato dal Movimento 5 Stelle.

10:26 – NOTA DEL CENTRODESTRA – Nell’ambito della “partita al Senato”, dopo la riunione di Palazzo Grazioli il centrodestra chiede al Movimento 5 Stelle di cambiare il nome del Presidente della Camera poiché Riccardo Fraccaro è un profilo non benvoluto. 

10:14 – NOTA DEL CENTRODESTRA – Si faranno altri nomi per Presidente della Camera e del Senato.

09:50 – DI MAIO SI DICE OTTIMISTA – “Se sono ottimista per le votazioni di oggi? “Sono molto ottimista”. Lo afferma il leader del M5S Luigi Di Maio uscendo dall’hotel Forum al termine del vertice con Beppe Grillo, Riccardo Fraccaro, Alfonso Bonafede e Stefano Buffagni. “A breve vedrete cosa succede”, spiega ancora Di Maio.

Leggi anche: Chi è Riccardo Fraccaro, il nome scelto dal M5S

09:35 – IL MOVIMENTO 5 STELLE CAMBIA – Nella notte clamorosa decisione del partito guidato da Luigi Di Maio che candiderà alla Camera non più Roberto Fico ma Riccardo Fraccaro. Scopri il perché di questa decisione.

Diretta elezione Presidente della Camera 2018 – Oggi giornata decisiva a Montecitorio. Alle ore 10,30 di sabato 24 marzo 2018, le forze politiche saranno chiamate a esprimere le proprie preferenze. Cosa succederà dopo la rottura Lega – Forza Italia?

18:55 – ROTTURA LEGA – FORZA ITALIA – Dopo la decisione di Matteo Salvini di votare la Bernini e non Romani, come accordato con Silvio Berlusconi, il partito azzurro in una nota diramata attraverso le agenzie di stampa ha reso nota la propria posizione: “Si tratta di un atto freddo e ostile nei nostri confronti che smaschera il vero obiettivo di Lega e Movimento 5 Stelle.”

Ore 17:16 – SECONDA CHIAMATA ALLA CAMERA – da pochi minuti iniziata la seconda chiamata alla Camera. Si va nuovamente verso la fumata nera.

ore 15:01 – Leggi anche: Matteo Salvini e le dichiarazioni da Palazzo Madama.

ore 14:07 – Seconda votazione alla Camera avverrà alle ore 15:30. Lo ha detto il Presidente Roberto Giachetti.

ore 14:00 – FUMATA NERA ALLA CAMERA – Fumata nera nell’Aula della Camera alla prima votazione per eleggere il presidente. Nessuno ha raggiunto la maggioranza dei due terzi dei componenti l’Assemblea, ovvero 420 voti, richiesta al primo scrutinio. Servirà una nuova votazione. Dopo l’ingarbugliarsi della trattativa Pd, M5s, Fi e Lega hanno deciso di votare scheda bianca. Per il secondo e terzo scrutinio il regolamento abbassa il quorum ai 2/3 dei votanti, contando anche le schede bianche.

ore 11:17 – Al via le votazioni per la Camera. La prima tornata dovrebbe andare a vuoto, con scheda bianca.

ore 11:11 – Parla Giachetti all’apertura della seduta per il Presidente della Camera:  Roberto Giachetti, al termine del suo intervento in apertura della prima seduta dell’Aula di Montecitorio, ha ricordato alcune parole di Marco Pannella: «la conquista della democrazia passa anche in un abbraccio, passa per ogni persona e idea capace di cambiare il mondo, l’importante è osare, è accettare ogni sfida. Abbiamo il diritto e il dovere della partecipazione».

ore 10:20 – Perché il Movimento 5 Stelle vota scheda bianca per il Presidente della Camera 2018? Il capo politico del M5S, in assemblea congiunta, ha dato indicazione di votare scheda bianca, oggi, per le presidenze del Senato e della Camera. “Non scendiamo a compromessi a ribasso e non accetteremo ricatti. Non riabilitiamo Silvio Berlusconi”, dice Danilo Toninelli. “Io un Nazareno bis non lo farò mai, non porterò mai il M5S a fare una cosa del genere”, dice Luigi Di Maio.

ore 10:07 – Beppe Grillo: “Il tango si balla in due. È basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e signoria. Se non lo si balla bene si risulta sgraziati e fuori luogo”. Così sul suo blog il Garante del Movimento 5 Stelle in vista dell’elezione del Presidente della Camera 2018.

Leggi anche: Come funziona l’elezione del Presidente della Camera

ore 09:46 – Il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico hanno comunicato, attraverso i loro esponenti, che voteranno scheda bianca in occasione della prima tornata.

Su UrbanPost dalle 11 di venerdì 23 marzo 2018 seguiamo in diretta la prima seduta della XVIII legislatura della Camera dei Deputati. Nella prima seduta della nuova legislatura a Montecitorio si terranno le procedure per la costituzione dell’Ufficio provvisorio di Presidenza, la costituzione della Giunta delle elezioni provvisoria e la proclamazione di deputati subentranti. Si terranno quindi le votazioni per l’elezione del Presidente e dei Vice Presidenti dell’aula. Nel nostro live blog seguiremo in diretta l’evolversi della situazione alla Camera, ipotizzando scenari, pubblicando commenti, indiscrezioni e naturalmente seguendo in diretta le operazioni di voto. Mentre fino a qualche giorno fa aveva preso quota l’ipotesi di un accordo M5S-Centrodestra sulle presidenze di Camera e Senato, ieri lo scenario è tornato alla nebbia iniziale dell’immediato dopo voto.

camera dei deputati elezione presidente 2018

Poche le dichiarazioni disponibili questa mattina, si attende l’avvio dei lavori delle assemblee parlamentari per capire cosa succederà tra oggi e domani, sabato 24 marzo 2018, dove almeno al Senato si potrebbe arrivare all’elezione del presidente. Qui sotto trovate la video diretta della seduta della Camera dei Deputati del 23 marzo 2018.

(notizia in aggiornamento)

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Chi è Roberto Fico: biografia e carriera politica del Presidente della Camera

pescara alessandro neri news

Omicidio Alessandro Neri news: spuntano due società e la compravendita di auto