in

Dj Fabo, processo Marco Cappato nessuna sentenza: Corte d’Assise rinvia gli atti alla Corte Costituzionale

Dj Fabo, processo Marco Cappato finito senza alcuna sentenza: poco fa infatti la Corte d’Assise di Milano ha deciso di rinviare gli atti alla Corte Costituzionale perché valuti la legittimità del reato di aiuto al suicidio, previsto dall’articolo 580 del codice penale (‘Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l’altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l’esecuzione, è punito con la reclusione da 5 a 12 anni’). L’esponente dei radicali è imputato per aver accompagnato Fabiano Antoniani in una clinica svizzera per il suicidio assistito. I pm per lui avevano chiesto lʼassoluzione.
Dj Fabo, atti alla Consulta perché valuti la legittimità del reato di aiuto al suicidio

TUTTO SULLA CRONACA CON URBANPOST, LEGGI

Dj Fabo morì in una clinica svizzera mediante suicidio assistito lo scorso 27 febbraio, dopo che vi era stato accompagnato dall’esponente dei Radicali. Oggi era attesa la sentenza che però non è stata pronunciata. Gli atti ora passano alla Consulta perché valuti la legittimità costituzionale del reato di aiuto al suicidio nel processo a Marco Cappato iniziato lo scorso 8 novembre davanti alla Corte d’assise presieduta da Ilio Mannucci Pacini.

dj fabo moglie pier giorgio welby

I pm Siciliano e Sara Arduini avevano chiesto l’assoluzione mettendo in luce che Cappato aiutò Fabo “a esercitare un suo diritto, non il diritto al suicidio ma il diritto alla dignità” nel morire. In subordine, avevano chiesto la trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale per la valutazione della legittimità del reato di aiuto al suicidio, previsto dall’articolo 580 del codice penale. Sulla stessa linea erano anche le richieste dei difensori di Cappato.

“Aiutare Fabo a morire era un mio dovere, sono grato ai giudici per aver riconosciuto che non c’è stata alcuna alterazione della volontà di Fabiano Antoniani”, queste le parole di Marco Cappato per commentare l’ordinanza con cui la Corte d’Assise di Milano ha rinviato alla Consulta gli atti del processo. “E’ una vittoria non solo per Fabo, ma per tutti”, ha detto invece la fidanzata del dj, Valeria Imbrogno.

Diretta Real Madrid Psg

Diretta Real Madrid – PSG dove vedere in televisione e streaming gratis Champions League

VIBO VALENTIA AUTOBOMBA

Firenze: bloccato aereo in partenza per Londra dopo telefonata anonima