di Corinna Garuffi in , ,

Donald Trump programma: cosa cambia per chi vuole trovare lavoro negli USA?



 

Cosa cambierà in materia di lavoro e di immigrazione dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli USA? Ecco le ipotesi più plausibili

Donald Trump Stipendio

La vittoria di Donald Trump, dopo aver scosso i mercati internazionali, continua ad interrogarci sui risvolti politici e sociali che ne potrebbero derivare. Dunque, quali saranno gli interventi previsti dal programma del repubblicano in materia di lavoro e immigrazione?

Tra i punti forti della campagna elettorale di Trump, l’aver promesso molti posti di lavoro, tagli alle tasse e un aumento dei salari al netto delle imposte per i lavoratori. Secondo il neoeletto Presidente, “l’America ha bisogno di un piano audace, semplice e realizzabile in base a principi economici conservatori”. Non è da escludere, in particolare, un’azione tesa a contrastare la globalizzazione economica e volta a riportare le attività delle multinazionali in America. Più lavoro negli States, dunque? Ancora è presto per dirlo e per capire se questa politica fiscale sia tesa ad agevolare solo i locali o possa eventualmente attrarre ulteriore forza lavoro dall’estero.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SU DONALD TRUMP!

Secondo quanto ipotizzato da Massimo Gaggi de Il Corriere, è improbabile che Trump espelli 11 milioni di clandestini, soprattutto messicani. Può essere che nei confronti di immigrati illegali che hanno commesso reati di una certa gravità, possa assumere una linea politica dura, ma è difficile che voglia rinunciare al “tesoretto” fornito da gran parte degli stranieri che lavorano negli States contribuendo alla crescita del Pil americano. In linea di massima è plausibile ipotizzare restrizioni all’ingresso per coloro che provengono da aree in cui dilaga il terrorismo.

Intanto pare che siano diversi gli statunitensi a valutare di espatriare e di raggiungere i vicini canadesi, come avrebbe mostrato nelle ultime ore l’intensificarsi delle ricerche sulla possibilità di allontanarsi dagli Stati Uniti.

In apertura: Donald Trump – Image Credits Michael Vadon/Wikimedia Commons (This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 2.0 Generic license)

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...