in

Donna uccisa a Terzigno news: le 20 lettere deliranti del marito killer e suicida

Donna uccisa a Terzigno news: il marito killer e suicida di Immacolata Villani, madre 31enne uccisa lo scorso 19 marzo con un colpo di pistola alla testa dal marito davanti ala scuola della loro figlia, avrebbe lasciato una ventina di lettere. Pasquale Vitiello ha scritto alla figlia, rimasta orfana dei genitori, “Ho subito un torto, un giorno capirai”. Rabbia e dolore trasudano da quelle missive: l’uomo non avrebbe mai accettato la volontà della moglie di separarsi, di recente Immacolata lo aveva denunciato per maltrattamenti e stalking. La loro crisi coniugale si è conclusa nel peggiore degli epiloghi: dopo l’agguato mortale alla moglie, l’uomo è fuggito in scooter e con la stessa pistola (detenuta illegalmente) si è ucciso in un casolare abbandonato a meno di un km dalla scuola della figlia, dove si era appena consumato l’omicidio.
omicidi terzigno news

“La separazione è una cosa che mi fa soffrire, che non si può accettare”, ha scritto Vitiello, “La separazione fa stare male, non va più bene”. E alla figlia, di 9 anni, ha lasciato queste parole: “Un giorno capirai quello che succede, quando ti farai grande”. Come riporta Il Mattino, le missive lasciate da Pasquale Vitiello, scritte a penna su fogli A4, sono indirizzate alla figlia, ad un amico e a se stesso. “Vivo una profonda ingiustizia e questo mi fa stare male perché voglio molto bene a tua madre. Ho subito un torto, l’unica cosa è farsi giustizia da soli“.

donna uccisa a terzigno

Leggi anche: Donna uccisa a Terzigno news: la vittima picchiata anche dai parenti del marito

“Purtroppo siamo arrivati a questo punto senza sapere neanche come, la separazione è una cosa che mi fa soffrire, che non si può accettare”, scrive il killer suicida. La situazione tra la coppia secondo quanto emerso era precipitata negli ultimi 15 giorni, quando la moglie se ne era andata di casa con la figlia, dopo un violento litigio con la suocera, presso la quale abitava. Tutte le lettere sono state poste sotto sequestro dai carabinieri e consegnate alla Procura di Nola che si stanno occupando del caso.

claudia galanti ospite a verissimo

Claudia Galanti Instagram, messaggio commovente: “Mi auguro un cielo pieno di palloncini e angeli accanto a te”

processo ciontoli news

Morte Marco Vannini news processo: ecco le richieste di condanna per i Ciontoli e Viola Giorgini