in

Donna uccisa in casa a Lecce: taglio alla gola, l’assassino ha lasciato un biglietto

Donna uccisa a Lecce news: la vittima è stata massacrata con molteplici coltellate alla gola. E’ la seconda donna uccisa in Italia nelle ultime 24 ore, dopo la donna di Vercelli uccisa in casa dal figlio adottivo per motivi economici. Il dramma si è consumato oggi 16 luglio a Trepuzzi, vicino Lecce, dove una 57enne sordomuta è stata uccisa nella sua abitazione, sita in periferia,  con coltellate inferte alla gola. Il marito sarebbe il responsabile del delitto. L’uomo, secondo quanto trapela in queste ore, avrebbe confessato l’omicidio in un biglietto. Secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti, avrebbe agito nel corso di una violenta lite avvenuta nella casa della coppia, che si stava separando. Qualcuno lo ha visto allontanarsi dall’abitazione dopo il fatto; correva e si è dileguato. Dopo poco tempo i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo ed arrestarlo. Si trovava nella stazione ferroviaria.
lecce donna uccisa in casa

Quando la Scientifica ha fatto ingresso nella scena del crimine, un appartamento al primo piano di una palazzina, la terribile scoperta: la donna esanime e con la gola martoriata è stata ritrovata in un lago di sangue. L’arma del delitto, non ancora ritrovata un oggetto tagliente, forse un coltello, che ha trafitto la gola. La vittima è Teresa Russo, 57enne. Purtroppo per lei non c’è stato nulla da fare. Quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

Potrebbe interessarti anche: Matteo Salvini volo di Stato per assistere alla finale dei Mondiali in Russia, è polemica: la sua replica alle accuse

donna uccisa a lecce

Sul posto,sono in corso tutti gli accertamenti del caso da parte dei carabinieri della stazione locale, coordinati dalla compagnia di Campi Salentina, e del Nucleo investigativo di Lecce, insieme con la scientifica per i rilievi. Si apprende in queste ore che la coppia litigava spesso. Michele Spagnuolo, di 77 anni, è stato condotto in caserma. Sono in corso ulteriori accertamenti degli inquirenti atti a chiarire l’esatta dinamica dei fatti.

Quattro ristoranti Alessandro Borghese truccato? La replica della produzione: “Pronti a tutelare la nostra immagine”

Pirozzi, sindaco Amatrice: «C’è il rischio che finita l’emergenza le casette dei terremotati vadano agli immigrati»

Pirozzi, ex sindaco Amatrice: «C’è il rischio che finita l’emergenza le casette dei terremotati vadano agli immigrati»