in

Dove Fare una Startup? Top 40, C’è Anche Milano

Il Report in questione si chiama “The Startup Revolution: The Global Rise of Startup Ecosystems And How They Compare”, e spiega in modo preciso ed essenziale quali sono i 40 ecosistemi dell’innovazione.

I dati si riferiscono a più di 50.000 Startup che utilizzano Startup Compass, ovvero uno strumento messo a disposizione proprio dalla Genome e che misura e fà il benchmark e monitora i risultati di ogni società. Per l’occasione, è stato intervistato il CEO di Startup Genome Bjoern Lasse Herrmann; gli è stato chiesto cosa determina il successo di un ecosistema, quali sono le variabili, quali i rischi.

      “Abbiamo creato questo report per tre ragioni: vogliamo mettere sotto un riflettore gli ecosistemi emergenti di startup high-tech, società che saranno responsabili della principale quota di crescita economica nei prossimi anni; ci proponiamo di democratizzare la conoscenza necessaria a creare una startup ed un ecosistema di successo; vogliamo fornire suggerimenti utili agli stakeholders interessati.”

Le 10 città più attive al mondo sono: 1. Silicon Valley; 2. Tel Aviv; 3. Los Angeles; 4. Seattle; 5. New York City; 6. Boston; 7. London; 8. Toronto; 9. Vancouver; 10. Chicago.

Questa l’intervista integrale (in inglese) a Bjoern Lasse Herrmann.

Nessuna città italiana tra le prime 20, ma c’è comunque Milano nella lista delle 40. Noi italiani, come spesso capita, siamo indietro, ma già a livello europeo, scavalcati da Turchia, Germania, Inghilterra, Francia e Russia.

Il Report risulta molto interessante, anche perché offre numerosi consigli e raccomandazioni agli imprenditori, agli investitori ed alle aziende su come sfruttare nel migliore dei modi lo scenario globale e come realizzare una Startup di successo.

Per finire, il Professor Steve Blank (che ha collaborato alla stesura del Report) dell’Università Berkeley (Stanford), ha affermato:

    “La democratizzazione dell’imprenditorialità che proviene dalla Silicon Valley e da ecosistemi di tutto il mondo, sta determinando nuove strategie e strutture di innovazione e trasformazione. Le lezioni di strategia che possiamo imparare da queste startup saranno il fondamento per una massiccia ristrutturazione di tutte le organizzazioni aziendali nei prossimi 40 anni.”

Written by Claudio Di Bona

Nato alle pendici del Vesuvio nel 1986, Diplomato al Liceo Scientifico di Gragnano (la Città della Pasta) e Laureato in Scienze della Comunicazione a La Sapienza di Roma. Appassionato di tecnologia, segue con particolare attenzione i mondi Apple ed Android ed i Social Network di Facebook e Twitter.

Falcao Attaccante Atletico Madrid

CalcioMercato Napoli: L’Atletico Madrid su Cavani per Sostituire Falcao

Panasonic Downgrade Titolo

Moody’s Taglia Rating su Panasonic: il Titolo Crolla del 3,8% a Tokio