in

Droga e armi: sgominato a Milano il nuovo clan Fidanzati

All’alba a Milano è scattata un’operazione dei Carabinieri che ha sgominato un’organizzazione criminale facente capo a Guglielmo Fidanzati, figlio dello storico boss di Resuttana (Palermo) Gaetano Fidanzati, detenuto. Importavano e spacciavano fiumi di cocaina nel capoluogo lombardo.

Secondo l’inchiesta, coordinata dal Pm Ester Nocera della Procura di Milano, si trattava di un’organizzazione particolarmente agguerrita ed organizzata su basi militari: oltre che di traffico internazionale di stupefacenti gli appartenenti al sodalizio criminale sarebbero responsabili di diverse rapine nel capoluogo lombardo.

Guglielmo Fidanzati era già stato arrestato nel 2011 sempre per traffico di droga, insieme a 4 cittadini montenegrini. Il padre, Gaetano, è considerato esponente apicale della mafia siciliana: è detenuto dal 2009 quando, latitante, fu arrestato proprio a Milano, nella centralissima via Marghera. Nel 2008 Gaetano Fidanzati era stato arrestato nel corso dell’operazione Perseo, che scoperchiò la cupola mafiosa di Palermo e provincia e portò all’arresto di 99 capi tra cui Gerlando Alberti, Gaetano Lo Presti e appunto Fidanzati senior.

 

Written by Andrea Paolo

46 anni, nato in provincia di Reggio Calabria, emigrato negli anni '80 al nord, è laureato in scienze politiche. Ha lavorato come ricercatore all'estero e studia da anni la criminalità organizzata. Per UrbanPost si occupa di news di cronaca e di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo.

educazioen siberiana

Educazione siberiana di Salvatores – Ecco il Making Of dedicato a John Malkovich

Carosello torna su Rai 1 a marzo