di Maria Concetta Distefano in , ,

È morto Gastone Moschin: attore di “Amici miei”


 

È morto all’età di 88 anni Gastone Moschin, ultimo sopravvissuto della mitica compagnia di attori della saga “Amici miei”, capolavoro della commedia all’italiana diretto da Mario Monicelli

Gastone Moschin è morto

È morto Gastone Moschin: attore indimenticabile di “Amici miei”

Il mondo del cinema è in lutto per la morte dell’attore Gastone Moschin. L’attore si è spento all’età di 88 anni all’ospedale Santa Maria di Terni, dove era ricoverato da alcuni giorni. L’annuncio della morte del notissimo artista è stato dato, attraverso un post su Facebook, dalla figlia Emanuela, in cui si può leggere: “Addio Papà… per me eri tutto…”. L’anziano attore era stato ricoverato il 30 agosto scorso in seguito a un peggioramento delle sue condizioni di salute, tanto da essere trasferito dalla Cardiologia all’Unità di terapia intensiva cardiologica.

È morto Gastone Moschin: attore indimenticabile di “Amici miei”

Moschin inizia la sua carriera cinematografica a metà degli anni ’50 con “La rivale” diretto dal regista Anton Giulio Majano, poi nel 1959 si cimenta nella commedia all’italiana con il film “Audace colpo dei soliti ignoti“. In seguito a regalargli grande popolarità nel 1962 è il film “Gli anni ruggenti” di Luigi Zampa in cui interpreta Carmine Passante. Dopo questa pellicola di enorme successo, Moschin diventa uno dei volti più noti della commedia all’italiana interpretando sia personaggi protagonisti, sia ruoli di spettacolare e indimenticabile spalla. Nel 1963 per Gastone Moschin è la volta di pellicole come “La rimpatriata” di Damiano Damiani e “La visita” di Antonio Pietrangeli.

È morto Gastone Moschin: attore indimenticabile di “Amici miei”

Moschin lavora anche il regista italo-americano Francis Ford Coppola che lo scrittura per la seconda parte del “Il Padrino”, ma a dargli il definitivo successo incontrastato è il ruolo di Rambaldo Melandri, romantico protagonista della saga “Amici miei”, accanto ad attori come Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Adolfo Celi, e Duilio Del Prete, sotto la regia di Mario Monicelli. Dei mitici protagonisti di quella fantastica serie, Moschin era l’ultimo sopravvissuto e nel 2010 aveva partecipato a un anniversario del grande capolavoro della commedia all’italiana.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook