in

Ecco come avviene l’elezione del Papa

L’elezione del Papa ad opera del Conclave dei Cardinali è stata oggetto di riforma proprio ad opera di Benedetto XVI, l’attuale Pontefice che ieri ha annunciato la propria “rinuncia” (non si parla infatti di dimissioni dall’ufficio di “romano Pontefice”) al Ministero pietrino. Il 26 giugno del 2007, con “motu proprio” (cioè con autonoma decisione che è nelle prerogative papali), Joseph Ratzinger ha stabilito che la maggioranza necessaria all’elezione del Papa deve essere di due terzi dei votanti per tutti gli scrutini.

Trono papale

Una procedura che rende necessaria una larga convergenza tra i Cardinali nel Conclave, solo parzialmente mitigata dall’altra nuova procedura stabilita da Benedetto XVI nel 2007, cioè che a partire dal tredicesimo giorno di conclave si debba procedere al ballottaggio tra i due candidati con più voti, mantenendo comunque i due terzi dei voti come limite minimo inderogabile per l’elezione al soglio pontificio.

L’elezione del nuovo Papa in seguito alla rinuncia di Benedetto XVI, con effetto dalle ore 20 del 28 febbraio 2013, inizierà con tutta probabilità il giorno successivo e, secondo i vaticanisti più esperti, si protrarrà per almeno tre settimane. Per eleggere l’ultimo Papa e vedere la tradizionale fumata bianca levarsi sopra la cupola di San Pietro furono necessari invece poco meno di 15 giorni, ma è impensabile che si arrivi a Pasqua (quest’anno il 31 di marzo) ed alla celebrazione della passione di Cristo senza il nuovo Pontefice.

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Chi rema contro il Festival di Sanremo e Fabio Fazio?

Calciomercato Inter: Icardi dalla Sampdoria è (quasi) ufficiale