di Sabina Schiavon in

Eclissi solare totale 2017: il 21 agosto arriva uno degli spettacoli astronomici più attesi di sempre


 

C’è grande attesa per l’eclissi solare totale del 21 agosto 2017: ma quali sono i fortunati Paesi in cui è possibile ammirarla?

eclissi solare 2017

Cresce sempre di più l’attesa per l’eclissi solare totale del 21 agosto 2017. Nel corso di quella giornata, infatti, l’America ma anche parte dell’Europa e dell’Africa potranno assistere ad uno dei fenomeni astronomici più attesi e spettacolari dell’ultimo trentennio: è proprio per questo motivo che in tutto il mondo di stanno organizzando viaggi al solo scopo di poter ammirare l’eclissi.

==> NASA: SCOPERTI 219 ESOPIANETI, 10 POTREBBERO ESSERE ABITABILI

Il mondo si sta preparando all’evento astronomico più spettacolare del 2017: il prossimo 21 agosto, infatti, si terrà un’eclissi solare totale che sarà visibile dall’America e parte dell’Europa e dell’Africa. In particolare, i più fortunati saranno gli Stati Uniti, zona in cui l’eclissi totale di Sole sarà visibile in ben 48 Paesi. Il picco massimo sarà però visibile principalmente in Oregon, Idaho, Wyoming, Nebraska, Kansas, Missouri, Illinois, Kentucky, Tennessee, Georgia, North Carolina e South Carolina: nei luoghi dove la visibilità sarà maggiore, l’eclissi avrà una durata di 2 minuti e 41,6 secondi. E in Europa?

Purtroppo buona parte dell’Europa non potrà godere dello spettacolo dell’eclissi totale di Sole del 21 agosto 2017. Il fenomeno astronomico, infatti, sarà visibile totalmente solo in Scozia, Irlanda e Islanda: la parte restante del Vecchio Continente dovrà invece attendere il 21 giugno 2020 o il 10 giugno 2021 per poter ammirare un’eclissi, anche se nessuna delle due sarà totale. Ma come ammirarla se non si è in viaggio? Vista l’importanza dell’evento, la NASA trasmetterà il live streaming sulle proprie piattaforme: l’eclissi solare totale inizierà quindi alle 17.46 ora italiane per terminare alle 23.04.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook