di Antonio Paviglianiti in ,

Edema alle corde vocali intervento: perché i fan di Ligabue non devono temere


 

Edema alle corde vocali, Ligabue dovrà sottoporsi a un intervento: ecco perché i fan devono stare tranquilli

Ligabue 10 curiosità

Edema alle corde vocali. Torna di attualità un argomento delicato per chi di professione fa il cantante. Motivo? Luciano Ligabue, nella giornata di oggi, ha annunciato che dovrà operarsi per un polipo intercordale, ovvero insito all’interno della corda di sinistra. Ma cosa dobbiamo sapere su questo edema alle corde vocali? Perché i fan del cantante italiano possono dormire sonni tranquilli? Ecco tutto quello che c’è da sapere grazie al parere del medico Francesco Fusi, che ha curato Elisa, Responsabile del Centro audiologico foniatrico dell’Azienda Usl di Ravenna.

—> COSA HA LUCIANO LIGABUE

Edema alle corde vocali: quali sono le cause?

Quali sono le cause che portano a un edema delle corde vocali? Le più comuni sono uno sforzo improvviso ed eccessivo delle corde vocali (cantanti, insegnanti o commercianti di strada). Ma l’origine può anche essere un uso tecnicamente imperfetto della voce. All’edema possono concorrere anche fattori d’altro genere, come il reflusso gastroesofageo, la ritenzione idrica, lo stress.

—> TEMPI DI RECUPERO PER LIGABUE

Edema alle corde vocali: diagnosi e terapia

Edema alle corde vocali, come funzionano diagnosi e terapia? Secondo quanto riportato dall’esperto, Francesco Fusi, per la diagnosi occorre una visita foniatrica da un otorinolaringoiatra. L’analisi viene effettuata con esecuzione della laringostroboscopia. Cosa è? Una tecnica che consente di visualizzare il movimento delle corde vocali e in particolare della mucosa, e altri parametri, rilevando eventuali patologie o danni che impediscono alle corde vocali di avvicinarsi e vibrare perfettamente.

Edema alle corde vocali – Farmaci

Un edema occasionale acuto può essere affrontato inizialmente con farmaci naturali a base di bromelina o di arnica, ed eventualmente cortisonici e diuretici. È fondamentale il riposo vocale (almeno due settimane) per lasciar riassorbire l’edema.

Edema alle corde vocali – Logopedia

Appositi esercizi, anche in abbinamento alla terapia farmacologica, aiutano a ripristinare l’equilibrio della voce e possono far riassorbire l’edema, correggendo soprattutto l’errore funzionale che ha portato alla patologia. Come testimonia Elisa, queste tecniche possono portare a risultati ottimi. Il ciclo di sedute, in genere da otto a 16, si può fare dietro prescrizione medica in convenzione con il Servizio sanitario nazionale.

Edema alle corde vocali – Acque termali

Le salsobromoiodiche e le sulfuree possono contribuire al benessere delle corde vocali. Insieme alla logopedia. In Italia sono poche le strutture specializzate: l’ultima è nata all’interno delle Terme di Castrocaro, con il progetto Long Life Voice.

Edema alle corde vocali – Fonochirurgia

Quando non funzionano le altre terapie si può passare a due tipi di interventi. Nei casi più semplici tramite fibroendoscopia, arrivando alla gola dal naso, praticabile in day hospital con anestesia locale.
Nelle situazioni più complesse, in anestesia totale e con ricovero ospedaliero, attraverso piccoli tagli sul collo, in mircochirurgia.

Edema alle corde vocali: l’esperienza di Elisa

“A poco a poco ho imparato a correggere tutte le inesattezze che commettevo. Per esempio, ho smesso di piegare la testa da un lato sforzando una sola parte del collo e mi sono impegnata per tenere la schiena dritta e non usare la gola ma il diaframma, il muscolo nella parte alta dello stomaco, per salire di tonalità. Ho appreso i metodi per scaldare e raffreddare la voce, per esempio attraverso vocalizzi con una maschera d’ossigeno premuta sulla bocca, in modo da aumentare la pressione e far sì che le vibrazioni dell’aria andassero quasi a massaggiare le corde vocali. Dopo circa quattro mesi ero pronta per ricominciare a cantare. E infatti in estate sono tornata sul palco, non senza un bel po’ di timore, per fortuna infondato. Anche l’edema, col tempo, si è completamente riassorbito.” Lo ha dichiarato nel 2012, a Grazia, la cantante Elisa Toffoli che ha sofferto proprio di edema alle corde vocali per anni. 

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook