di Gianluca Sepe in , , , , ,

EICMA 2017 nuovi modelli moto: tutte le novità in vista del 2018


 

EICMA 2017 nuovi modelli moto: tutte le novità in vista del 2018 dal mondo delle due ruote

Eicma 2017 novità moto

Campioni delle due ruote, grandi ospiti e perfino una star di Hollywood. EICMA 2017 non vuole lasciare nulla al caso e la cerimonia di apertura della 75esima edizione dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e del Motociclo conferma il trend intrapreso già da molti anni. La realtà che si rinnova ogni anno tra i padiglioni espositivi di Rho Fiera è rigogliosa e sempre più ricca, con le due ruote a farla da padrona: 150 nuovi modelli in esposizione, con i principali marchi del panorama mondiale pronti a svelare le proprie novità in vista del 2018. Da Honda a Yamaha, passando per Kawasaki e Suzuki, tutte le case motoristiche trovano il loro spazio ad EICMA, con le italiane a fare da apripista. Su tutte la Ducati che dopo la World Premiere di alcuni giorni fa, espone il suo nuovo gioiello, la V4 Panigale che i tanti visitatori potranno ammirare in uno stand ampio e molto ricco in cui trovano spazio anche Scrambler e gli altri gioielli a due ruote della casa di Borgo Panigale. Di seguito vi daremo una panoramica su quelli che sono i nuovi modelli e le principali novità in esposizione ad EICMA 2017.

Ducati V4 Panigale

Ducati V4 Panigale, la regina tra le novità della rossa bolognese

Si chiama Panigale V4 e segna un nuovo e importante capitolo nella storia Ducati, una “sinfonia” di prestazioni ed emozioni tutta italiana. La Panigale V4 è la prima moto prodotta in serie dalla Casa bolognese ad essere equipaggiata con un motore 4 cilindri, strettamente derivato dal Desmosedici della MotoGP. È un concentrato di tecnologia, stile e performance Ducati. Una moto che, con una cilindrata di 1.103 cm3, 214 CV di potenza e un rapporto potenza/peso di 1,1 CV/kg, diventa il nuovo riferimento nel segmento delle supersportive di produzione. La Panigale V4 sostituisce l’iconica 1299 Panigale e lo fa aumentandone prestazioni e facilità di guida, per offrire ad ogni pilota, dal meno esperto al top rider, grandi emozioni e divertimento. Sviluppata in stretta collaborazione con Ducati Corse, sfrutta know-how e tecnologia del mondo racing per essere la moto stradale più vicina in assoluto ad una MotoGP. Le sue prestazioni sono sottolineate da un design che, seppur in continuità con quello delle supersportive che l’hanno preceduta, trasmette in modo ancora più marcato il senso di potenza ed essenzialità tipico delle moto da corsa Ducati. La denominazione Panigale V4 combina il nome “Panigale”, e il fascino che evoca agli appassionati, con la sigla “V4”, identificativa del motore che apre la nuova era della Casa motociclistica italiana.

Vespa elettrica caratteristiche scheda tecnica

Vespa elettrica, un’icona a due ruote che diventa eco-friendly

Il cuore di Vespa Elettrica è una Power Unit in grado di erogare una potenza continua di 2 kW e una potenza di picco di 4 kW: valori che, uniti a una coppia motrice superiore ai 200 Nm, consentono di ottenere prestazioni superiori a quelle di un tradizionale scooter 50 cc, soprattutto per quanto riguarda l’accelerazione che beneficia della tipica erogazione brillante dei motori elettrici. Ne scaturisce una guida agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio: Vespa Elettrica è infatti completamente silenziosa, contribuendo a rendere le città meno caotiche e più vivibili, contrastando l’inquinamento anche dal punto di vista acustico. Vespa Elettrica garantisce una autonomia massima di 100 km, valore che non subisce grosse variazioni nella guida urbana, caratterizzata da frequenti “stop and go”: ciò è possibile grazie a una moderna batteria agli ioni di litio e a un efficiente sistema di recupero dell’energia cinetica (KERS, Kinetic Energy Recovery System), che la ricarica nelle fasi di decelerazione. Le operazioni di ricarica sono quanto di più semplice si possa immaginare: la batteria agli ioni di litio, esattamente come quella che equipaggia i moderni smartphone, non necessita di particolari precauzioni. Per la ricarica è sufficiente svolgere il cavo situato nel vano sottosella, dove solitamente è situato il tappo del serbatoio carburante, e collegare la spina a una normalissima presa elettrica a muro, oppure a una delle colonnine di ricarica sempre più diffuse nelle grandi città. Il tempo necessario per una ricarica completa è pari a 4 ore. A ulteriore conferma dell’estrema fruibilità di Vespa Elettrica, il motore e il pacco batterie non necessitano di alcun tipo di manutenzione. La batteria garantisce un’ottima efficienza fino a 1000 cicli di ricarica completi: ciò si tramuta in una percorrenza variabile tra i 50.000 e i 70.000 km, equivalenti a circa dieci anni di utilizzo di un mezzo nato per il commuting urbano.

Suzuki Eicma

La nuova Suzuki SV650, un’affascinante café racer dallo stile rétro

Sviluppata sulla base della SV650, questa #moto dimostra come la V-Twin di Hamamatsu possa essere la base ideale per qualsiasi tipo di trasformazione, grazie alla sua silhouette snella e leggera. La #sv650x si distingue prima di tutto per l’originale cupolino tondeggiante e movimentato da piccole feritoie ai lati del faro circolare. Lo stile sportivo è accentuato dall’adozione di semi manubri, che definiscono una posizione di guida leggermente caricata in avanti, che assicura un controllo totale ed è comoda anche nell’uso cittadino. Un’altra peculiarità della #sv650x è la sella a cannoncino, che crea un suggestivo “effetto monoposto” con la parte del passeggero liscia e quella del pilota con una lavorazione vintage a cuciture trasversali. Completano il quadro le pedane nere e l’esclusiva colorazione bicolore Glass Sparkle Black-Metallic Oort Grey, con la scritta Suzuki al posto della S in rilievo sul serbatoio, la cui capacità aumenta di 0,7 litri fino a un totale di 14,5, a tutto vantaggio dell’autonomia. Da un punto di vista tecnico, la #sv650x si affida a un pacchetto collaudato e vincente. Il bicilindrico a V Euro 4 della SV650 è perfetto per equipaggiare questa café racer: è stretto, leggero e sfrutta le più recenti tecnologie come il Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist, che facilitano avviamenti e partenze. La particolare sequenza degli scoppi gli dà un carattere deciso, mentre la meticolosa riduzione degli attriti interni gli permette di salire di giri rapidamente a ogni rotazione dell’acceleratore e di avere un’incredibile allungo. Il robusto telaio tubolare riduce gli ingombri trasversali ed è supportato da una inedita forcella regolabile nel precarico molla. I piloti più esigenti possono così regolare l’assetto a piacimento, per sfruttare al meglio la maneggevolezza e la tenuta offerte anche dai pneumatici Dunlop RoadSmart III. Le prime consegne della #sv650x sono previste a gennaio. Per personalizzarla ulteriormente è possibile scegliere molti degli accessori originali della SV650, oltre a una coppia di inediti faretti supplementari a LED.

Honda CB125R Eicma

Honda CB125R, un nuovo modello in mostra a Milano

Honda presenta la CB125r, una nuova naked sportiva per la patente A1, leggera e dallo styling ‘Neo Sports Café’ come la sorella da 1000cc. Il motore è un grintoso monocilindrico 4T raffreddato a liquido e con cambio a 6 rapporti. Il telaio è una struttura tutta nuova in acciaio, la forcella è a steli rovesciati da 41 mm e l’impianto frenante con ABS e centralina IMU vanta disco flottante anteriore con pinza a 4 pistoncini ad attacco radiale. Il monoammortizzatore è regolabile nel precarico. L’equipaggiamento di serie prevede luci Full-LED e strumentazione digitale LCD.

Yamaha Eicma

(Foto credits: Yamaha Motor Europe NV)

Yamaha Niken

Sviluppata sulla base del Concept MWT-9 visto ad EICMA 2015, questa avveniristica e performante tre ruote, anticipata pochi giorni fa al Tokyo Motor Show, conferma il grande impegno del brand nipponico nel campo dell’innovazione. Svelata anche l’estrema e sofisticata Hyper Naked MT-09 SP, potente raggio di luce proveniente direttamente dal Dark Side of Japan, accompagnata dalla rinnovata versione della MT-07, bicilindrica tra i modelli tre diapason più venduti di sempre. Presentata, per la famiglia Sport Touring, la rinnovata versione della best seller Tracer 900, tre cilindri che coniuga sapientemente prestazioni, comfort e divertimento grazie alla sua anima versatile e che offre un nuovo modo di scoprire le proprie Roads of Life. A farle compagnia da quest’anno ci sarà anche la nuova Tracer 900 GT, modello con caratteristiche d’eccellenza già di serie. Per il mondo Adventure è salito sul palco il prototipo Ténéré 700 World Raid: mezzo evolutivo utilizzato per definire lo sviluppo delle specifiche del prossimo Ténéré. Protagonista nei prossimi mesi di un incredibile World Raid Tour, inseguendo sempre il Next Horizon in compagnia del nuovo XT120ZE Super Ténéré Raid Edition, versione del celebre maxienduro dotato di specifiche e di un equipaggiamento che lo rendono perfetto anche per le esplorazioni a chilometraggio illimitato.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook