di M.B. Michela in , ,

Elezione Mattarella, il ‘grillino’ Cariello polemico con i suoi: “Post di Grillo ci espone al ridicolo”


 

Il deputato grillino Francesco Cariello all’attacco del suoi: con un comunicato prende le distanze dalla strategia politica adottata dal M5S in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica ed entra in polemica con Beppe Grillo, ecco perché

rillino Francesco Cariello polemizza con Beppe Grillo

L’on. Francesco Cariello, deputato del Movimento 5 Stelle, in aperta polemica con il suo partito diffonde un comunicato molto duro circa la ‘strategia’ politica tenuta dai suoi in merito alla elezione del Presidente della Repubblica. Il deputato bitontino non le manda a dire al suo leader Beppe Grillo e contesta in toto il post apparso sul blog del comico genovese, polemizzando con tutto il movimento.

“Avevo proposto di inserire Sergio Mattarella  nella griglia del M5S,  per farlo valutare agli iscritti al movimento, ma si è preferito piuttosto accogliere i nomi suggeriti da Civati e da altri esponenti del PD.  Che senso ha ora elogiarlo sul blog definendolo “rispettabilissimo e per certi versi migliore anche di Prodi” e non averlo inserito nella griglia?” – queste le parole del comunicato firmato dall’on. Cariello – Includendo Sergio Mattarella nella griglia avremmo raggiunto un duplice obiettivo: conoscere, con un dato oggettivo, il gradimento di Mattarella fra i militanti e assegnare al M5S un ruolo chiave nella partita per il Quirinale, essendo la seconda forza politica del paese”.

Cariello polemizza con il post di Grillo in cui si parla di “discreta vittoria” e di un M5S che avrebbe “stanato Renzi”, e dice la sua senza giri di parole: “Parlare di discreta vittoria ci espone al ridicolo”. Il grillino ‘dissidente’ ha ritenuto opportuno spiegare le sue ragioni anche attraverso Facebook, con un lungo post. C’è da aspettarsi, adesso, la replica del leader maximo a 5 stelle.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook