in

Elezioni 2018, cortei a Milano e Roma: alta tensione, ma per Minniti vince la “democrazia”

Nella giornata di ieri, a una settimana dal voto, a Roma in 100 mila – secondo l’Anpi – hanno manifestato dietro lo striscione con la scritta ‘Mai più fascismi, mai più razzismi’. In piazza ha sfilato una sinistra unita per un giorno, con Gentiloni, Renzi, Veltroni del Pd, i leader di LeU Grasso, Boldrini e Bersani, la segretaria della Cgil Camusso. Momenti di tensione e scontri con la polizia, invece, si sono registrati a Milano al corteo anti-Casapound, contestazioni al passaggio della manifestazione di Fratelli d’Italia a via Padova. A Palermo un migliaio di persone in piazza con bandiere e striscioni, cantando ‘Bella ciao’.

Leggi anche: Corteo a Milano, disordini nella mattinata di ieri

Cortei a Milano e Roma, per Minniti ha vinto la democrazia

A conclusione di giornata, è arrivato il bilancio positivo del ministro Marco Minniti: “Si conferma, ancora una volta, la forza della democrazia italiana”, ha detto il ministro dell’Interno. Minniti ha chiamato il capo della Polizia Polizia, Franco Gabrielli, per esprimere apprezzamento alle forze di Polizia che, con “tranquilla fermezza”, hanno consentito che tutte le manifestazioni, al di là di qualche singola e limitata tensione, si svolgessero serenamente. Si sono uniti al corteo organizzato dall’Anpi contro i fascismi, anche la presidente della Camera e candidata di LeU Laura Bodrini e Walter Veltroni. I due si sono messi alla testa del corteo affianco a Maurizio Martina, Pierluigi Bersani, Nicola Fratoianni e la leader della Cgil, Susanna Camusso.

Renzi a Roma per manifestare contro il fascismo

Come riporta Ansa, abbraccio dietro il palco di Piazza del Popolo, dove è arrivata la manifestazione promossa dall’Anpi, tra il segretario del Pd Matteo Renzi e il premier Paolo Gentiloni. “E’ un corteo molto importante, è importante essere qui. C’è grande bisogno di rassicurare”, ha detto Gentiloni. “Un bellissimo messaggio, un messaggio costituzionale. Anche in una giornata un po’ piovosa l’impegno di tante persone da tante parti d’Italia credo rassicuri”. Per Gentiloni “c’è bisogno di sicurezza e legalità”. “E’ bello essere in tanti qui, è bello che ci sia il premier e tutto il Pd”, ha detto il segretario Dem Matteo Renzi. “E’ un giorno da questo punto di vista importate, il Pd c’è con tutte le sue rappresentazioni”. Bisogna, aggiunge, “combattere tutti insieme contro una cultura” della violenza.

Antonio Tasso

Elezioni 2018, nuovo candidato ‘impresentabile’ del M5S? La versione di Antonio Tasso

Elezioni 2018, Salvini a Milano giura da Premier con il Vangelo: “Andiamo al Governo, saremo la prima forza politica”