in

Elezioni 2018, Di Maio al Corriere della Sera apre al dialogo: “Disponibili al confronto, DEF tappa cruciale”

Dopo le elezioni 2018 arriva l’intervista di Luigi Di Maio al Corriere della Sera. Il candidato Premier del Movimento 5 Stelle guarda al sodo, ai conti, all’economia. Nella sua prima intervista post voto sul Corriere della sera parla chiaro a tutti gli interlocutori veri o presunti. “Vogliamo agire da subito. Entro il 10 aprile deve essere presentato il Def, il Documento di economia e finanza che definisce le scelte di politica economica dei prossimi anni, e che dovrà essere approvato a maggioranza assoluta del Parlamento, quindi il Movimento sarà determinante. Sarà l’occasione per trovare le convergenze.”

Leggi anche: Elezioni Politiche 2018, tutte le news

Di Maio al Corriere della Sera: “Bisogna guardare gli interessi dell’Italia”

Luigi Di Maio al Corriere della Sera si sofferma sul risultato post-elezioni 2018 ed evidenzia come l’obiettivo del Movimento 5 Stelle sia quello di: “Non parlare di poltrone, torno a ripetere che qui c’è in ballo l’interesse dei cittadini e con le altre forze politiche parliamo di temi, di punti di programma per cambiare in meglio la vita della gente. Ci dicano le altre forze politiche quali sono i loro punti e discutiamo per il bene dei cittadini e non per spartirci incarichi.” E sul richiamo del Capo dello Stato evidenzia: “È un richiamo sacrosanto, in ballo c’è l’interesse del Paese che per noi viene prima di ogni cosa. Siamo stati votati da quasi 11 milioni di italiani e io personalmente sento tutta la responsabilità di fronte a questa apertura di credito da parte dei cittadini. Ricordo che siamo stati gli unici già in campagna elettorale ad assumerci la responsabilità di non lasciare l’Italia nel caos prodotto da questa legge elettorale voluta dai partiti.”

Di Maio al Corriere della Sera: “M5S solo al Sud? Falso, parlano i risultati”

Ma davvero la “vittoria” del Movimento 5 Stelle è da attribuire al Meridione? Per Di Maio questo è falso poiché:  “In realtà il M5S è l’unica forza nazionale che oltre al sud, dove abbiamo ottenuto risultati straordinari con punte del 75%, è anche ben radicata al Nord. Se guarda la cartina dell’Italia con le Regioni dove il M5S è la prima forza politica, vedrà una distesa gialla: siamo primi in Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Valle d’Aosta.” E ancora, Di Maio evidenzia come con le elezioni politiche 2018 il Movimento 5 Stelle: “In questa legislatura abbiamo triplicato il numero dei parlamentari, vedo un gruppo compatto sia alla Camera che al Senato. Saranno i protagonisti di questa legislatura.”

Replica Don Matteo 11 dell’8 marzo 2018: dove vedere il video integrale

Assunzioni Telecom 2018

Assunzioni Telecom 2018: in arrivo 2000 posti di lavoro ma contratto low-cost, i punti cardine (GUIDA)