in

Elezioni 2018, Pietro Grasso (LeU) apre al M5s e bacchetta Renzi: “Lui al Senato? È incoerente”

La campagna elettorale sta per entrare nel vivo ma, nel pieno rispetto della Par Condicio, da domani a mezzanotte dovrà vigere il “silenzio” per quanto concerne i sondaggi elettorali. Intanto, Pietro Grasso di Liberi e Uguali non smette di sperare in un posto al Governo e si dice disposto e pronto a lavorare con il Movimento 5 Stelle. Differente, invece, il giudizio espresso su Matteo Renzi etichettato come incoerente. 

Leggi anche: Il programma elettorale di Pietro Grasso e LeU

Pietro Grasso e la sinistra progressista di Liberi e Uguali

“Noi siamo una sinistra progressista di governo, dal punto di vista istituzionale disponibili a un governo che possa portare avanti i nostri principi, valori idee, sul lavoro sulla scuola, sull’economia. Se ci fossero le condizioni per cui” le proposte “corrispondono a quelli che sono i nostri valori e i nostri principi perché no?”. Lo ha detto il leader di LeU, Pietro Grasso, al videoforum di Repubblica Tv, ricordando però che i grillini sono ” infase di mutazione genetica”. Non ci sono però, “pregiudiziali che, invece, ci sono con la destra”.

Pietro Grasso apre al Movimento 5 Stelle: “Sono cambiati, siamo aperti al dialogo adesso”

Pietro Grasso non ha dubbi: “Se ci fossero le condizioni per cui i nostri principi possono trovare applicazione al governo  siamo aperti al dialogo con i 5 Stelle”. Il Movimento, però, non hanno chiarito ancora la propria posizione. Sul pensiero di Laura Boldrini rispetto ai grillini, Grasso evidenzia: “se il M5S è quello che lei ha conosciuto alla Camera, è chiaro che deve dire così ed è giusto che lo faccia, se invece ci sono cambiamenti… Sono diversi adesso, avevano detto” ad esempio “mai alleanze e ora ammettono che siano possibili”. Se invece sono “contro l’immigrazione e i nostri principi, allora Boldrini ha ragione e non c’è possibilità di incontro. Ma io come capo politico ho il compito di fare una sintesi”.

Pietro Grasso attacca Matteo Renzi e la sua candidatura al Senato: “Incoerente”

La candidatura di Matteo Renzi al Senato dopo aver perso il referendum costituzionale “rientra in quella incoerenza della politica – ha detto Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali -. Veramente aveva anche detto che avrebbe lasciato la politica se avesse perso il referendum…”.

Confronto TV annullato Renzi Di Maio

Elezioni 2018, Matteo Renzi provoca Di Maio e lo sfida al dibattito TV: “Lui è il capo degli impresentabili”

Elezioni 2018, Par Condicio: come funziona e quali sanzioni per chi la viola?