in

Elezioni 2018, chi sono i “possibili” Ministri del Governo M5S? Oggi Di Maio annuncia i nomi a Roma

Oggi è il grande giorno per il Movimento 5 Stelle: nel pomeriggio, a Roma, sarà presentata la lista dei ministri di un’eventuale squadra di Governo pentastellata. Luigi Di Maio, dopo aver annunciato alcuni nomi nelle scorse ore, renderà trasparenti le sue scelte con qualche giorno d’anticipo. Si è discusso parecchio circa questa scelta: non avverrà la visita al Quirinale ma è stata inviata una e-mail per presentare i nomi dei 17 ministri.  “La squadra di governo avrà 18 componenti, compreso me” ha detto Luigi Di Maio, candidato premier M5s, a ‘Di martedi” su La 7 presentando Pasquale Tridico, economista e prof all’università di Roma tre, indicato per ricoprire il ruolo di ministro del Lavoro; Alessandra Pesce, ex dirigente del ministero, all’Agricoltura; Giuseppe Conte, professore di diritto privato, indicato per un ministero cardine per l’impegno elettorale del Movimento 5 stelle, quello della Pubblica Amministrazione, deburocratizzazione e meritocrazia”.

Leggi anche: Tutte le news sulle elezioni 2018

Chi è Salvatore Giuliano: il Ministro dell’Istruzione 5 Stelle

Salvatore Giuliano e Armando Bertolazzi sono stati scelti dal M5S per il ministero dell’Istruzione e per quello della Sanità. I due sono ospiti con Luigi Di Maio a L’Aria che tira, su La7. Giuliano, soprannominato il “preside 2.0”, ha incontrato, accogliendolo nella scuola da lui diretta, Luigi Di Maio il 9 febbraio scorso, è dirigente scolastico dell’istituto Majorana ed è stato per un periodo nello staff dell’allora ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. Bertolazzi è un medico.

Chi sono Alfonso Bonafede ed Elisabetta Trenta

Il deputato M5S Alfonso Bonafede è stato designato come ministro della Giustizia dal Movimento. Alla Difesa, invece, il Movimento propone la dottoressa Elisabetta Trenta che, nelle sue attività, annovera quella di consigliere politico nella missione “Antica Babilonia” in Iraq.

Chi è Riccardo Fraccaro

Riccardo Fraccaro, deputato M5S e tra gli esponenti del Movimento più vicini a Luigi Di Maio, è il ministro per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta che il M5S propone per la sua squadra di governo. Lo annuncia lo stesso Luigi Di Maio dal Salone delle Fontane.

Chi è Sergio Costa: Ministro dell’Ambiente 5 Stelle

In vista del Governo 5 Stelle, intanto, Di Maio punta su Sergio Costa, generale di brigata dei Carabinieri; è stato il primo nome indicato dal capo politico del Movimento come candidato al dicastero dell’Ambiente. “Ha scoperto la terra dei fuochi con le sue indagini: non è una persona del M5s, ma la persona giusta da mettere al ministero dell’Ambiente” ha spiegato Di Maio.

Chi è Lorenzo Fioramonti: Ministro dello Sviluppo 5 Stelle

Lorenzo Fioramonti è il secondo nome presentato da Di Maio, tra coloro che compongono la squadra candidata dal Movimento 5 stelle a governare l’Italia. Classe 1977, professore di Economia politica all’Università sudafricana di Pretoria, in caso di vittoria sarà indicato per ricoprire il ruolo di ministro dello Sviluppo economico.

Chi è Pasquale Tridico: Ministro del Lavoro 5 Stelle

Chi è Pasquale Tridico? Analista di politica economica, Tridico ha partecipato spesso a eventi e convegni del MoVimento 5 Stelle: Del Jobs Act disse: “L’occupazione non viene creata da norme ma da investimenti”. Pasquale Tridico è candidato ad essere indicato al Capo dello Stato per ottenere, in un ipotetico governo Di Maio, il ruolo di ministro del Lavoro e della previdenza sociale

Chi è Alessandra Pesce: Ministro dell’Agricoltura

Alessandra Pesce ha un dottorato di ricerca in Agricoltura Istituzioni e Ambiente per lo Sviluppo Economico e si è sempre occupata di ricerche nel campo economico agrario. E’ autrice di oltre un centinaio di pubblicazioni scientifiche e ha curato diverse edizioni del Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, uno strumento di analisi e riflessione sull’andamento dell’agro-alimentare in Italia.

Chi è Giuseppe Conte: il Ministro alla Meritocrazia

Giuseppe Conte è laureato con lode in Giurisprudenza all’Università “La Sapienza” di Roma,  è un avvocato cassazionista, opera prevalentemente nel campo del diritto civile e commerciale ed è specialista in materia di arbitrati. Ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia Spaziale Italiana. Nel 2012 è stato nominato dalla Banca d’Italia componente dell’Arbitro Bancario Finanziario. Nel 2013 il Parlamento Italiano lo ha designato a far parte del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa.

Chi è Andrea Roventini: Ministro del Tesoro

Intervistato dal Sole 24 Ore, Roventini ha spiegato che per lui è importante: “Presentarsi al tavolo europeo con proposte credibili. Nel nostro Def non ci sarà spazio per idee bizzarre o utopistiche ma porremo maggiore attenzione al tema della crescita e degli investimenti pubblici, mantenendo l’equilibrio dei conti.” Dunque, per Roventini secco no alle privatizzazioni, ma largo a crescita e investimenti come leva per abbattere il debito, sarebbe la sua ricetta ideale. “Il rapporto debito/Pil non è mai calato agendo solo sul numeratore. In Europa, abbiamo avuto esempi disastrosi, come Grecia e Finlandia. Studi teorici ed empirici dimostrano che le politiche di austerità sono auto-distruttive. Il debito va tenuto sotto controllo, ma è ora di rilanciare la crescita. In ogni caso si possono fare tagli mirati alla spesa realizzando il piano Cottarelli e tagliando agevolazioni fiscali improduttive”, ha dichiarato il professore che potrebbe diventare il nuovo Ministro del Tesoro.

Notizia in aggiornamento

Andrea Damante e Giulia De Lellis Instagram

Andrea Damante e Giulia De Lellis gossip: futuro negli Stati Uniti per la coppia?

Striscia la Notizia oggi 1 marzo 2018: inchiesta su Amazon