in ,

Elezioni 2018, Razzi e le case chiuse: «Noi del Centrodestra le riapriremo, sarà contento anche Papa Francesco»

Dopo l’uscita di Matteo Salvini che dal suo profilo Twitter ha rilanciato l’idea di riaprire le cosiddette “case chiuse” legalizzando di fatto al prostituzione, sullo stesso argomento è intervenuto anche il senatore Antonio Razzi. Razzi è noto per intervenire a ruota libera su molti temi e anche quello della prostituzione non fa eccezione. Questa volta, ai microfoni di Radio Cusano Campus, Razzi parla di case chiuse e di come – a suo parere – una riapertura farebbe contento pure Papa Francesco.

Razzi, il Centrodestra, le case chiuse

A proposito della riapertura delle case chiuse, il senatore Antonio Razzi ha dichiarato: «C’è la mia proposta del 2006. Questa è una mia battaglia storica e mi fa piacere sapere che Matteo Salvini la appoggia. Quando andremo noi al Governo cercheremo di risolvere questo problema. Per salvaguardare le donne e le strade, che non devono essere invase da personaggi senza scrupoli che sfruttano le donne. Chi è sposato non può spendere tutti i soldi con le prostitute, prima deve pensare alla propria famiglia, poi se si vuole divertire può andare ogni tanto, ma prima deve pensare alla moglie e ai figli. Altrimenti non si sposava e restava libero come un uccello. La nostra mentalità latina e italiana è quella che quando uno ha un matrimonio deve pensare alla famiglia».

«Sarebbe contento anche Papa Francesco»

Poi tira in ballo anche Papa Francesco, sostenendo che il Pontefice sarebbe contento di una riapertura delle case chiuse: «Penso che Papa Francesco, visto che è anche uno sportivo in tutto, sarebbe felice. Sarebbe contento di togliere dalle strade tutte queste donne infreddolite e provocatorie, che magari vengono frustate, picchiate, derubate e sfruttate. Anche il Papa sarebbe contento della riapertura delle case chiuse, almeno teniamo le strade pulite».

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

modella mette in vendita verginità

Verginità all’asta, modella italiana ‘si vende’ per pagare università: offerto 1 milione di euro

Maxime Gonalons

Napoli calcio, Verdi non è il primo: tutti i calciatori che hanno rifiutato il trasferimento in azzurro