in ,

Elezioni 2018, Renzi risponde a Berlusconi sul caso migranti: “Il trattato di Dublino lo ha firmato lui”

Elezioni 2018, il tema migranti “sbarca” anche in campagna elettorale. Dopo le accuse di Silvio Berlusconi negli studi di Barbara D’Urso agli indirizzi del Governo Renzi, l’ex Presidente del Consiglio, nonché leader dei DEM, rispedisce al mittente le accuse. Su Facebook, infatti, il segretario del Partito Democratico, ha voluto rinfrescare la memoria al Cavaliere.

Leggi anche: Tutte le notizie sulle elezioni politiche 2018

Silvio Berlusconi dalla D’Urso: “Dobbiamo sconfiggere la criminalità”

Durante la trasmissione di Barbara D’Urso,  l’ex Cavaliere ha presentato i punti principali di quello che sarà il programma elettorale di Forza Italia. Ai primi posti, la sicurezza e l’immigrazione: “Ogni venti secondi si verifica un reato, ogni 4 minuti un furto in un negozio e ogni due giorni si verificano tre rapine in banca. Questo perchè alla criminalità italiana si è aggiunta la criminalità di 466mila immigrati in Italia che per mangiare devono delinquere”.

Di conseguenza, l’attacco all’Europa e alla gestione dei flussi migratori: “I carabinieri dicono che la prima cosa che viene svaligiata in un appartamento è il frigorifero, dobbiamo intervenire con l’Europa per stipulare trattati con i Paesi costieri e procedere a portare questi migranti indietro. Oggi i Paesi limitrofi hanno chiuso le loro frontiere. Li abbiamo tutti noi. Bisogna ritornare – ha poi aggiunto – a una presenza capillare di polizia e carabinieri nelle città. La presenza di una divisa, da sola, allontana coloro che sono male intenzionati”.

Matteo Renzi su Facebook risponde a Berlusconi: “Il trattato l’ha firmato lui”

Matteo Renzi, su Facebook, risponde a Berlusconi rinfrescando la memoria al Cavaliere sul caso migranti: “Oggi il presidente Silvio Berlusconi ha detto a Canale 5, ospite di Barbara D’Urso, che l’emergenza migranti “è tutta colpa di Renzi e della sinistra che hanno firmato il trattato di Dublino, che hanno scelto in maniera scellerata di prendersi carico dei migranti che sbarcano in Italia“. – ha scritto il segretario del Partito Democratico sui social network – Su una cosa Berlusconi ha ragione e su una ha torto. Ha ragione sul fatto che il trattato di Dublino ha stabilito che la gestione dei migranti che arrivano in un Paese è competenza esclusiva di quel Paese. Da Dublino in poi l’Italia ha il dovere di occuparsi da sola dei migranti che arrivano in Italia. Ha torto su un piccolo dettaglio. Quel trattato – sbagliatissimo e che noi stiamo chiedendo di cambiare – non l’ha firmato il mio Governo. Era il 2003. Quel trattato sbagliato che ha messo in difficoltà l’Italia lo ha firmato il Governo della Repubblica guidato da Silvio Berlusconi. Lo ha firmato lui, non io.”

Matteo Renzi campagna elettorale: “Fatti, non invenzioni”

“Vorrei una campagna elettorale civile basata sui fatti, non sulle invenzioni. Per me firmare il trattato di Dublino è stato un errore. Ma lo ha fatto Berlusconi, non il mio Governo. Qualcuno è in grado di smentirmi?” conclude così il segretario del Partito Democratico…

Chi è Lisandro Lopez: scheda tecnica e caratteristiche del nuovo acquisto dell’Inter

beppe grillo sindaco Londra

Beppe Grillo lascia il M5S? Il Garante attacca: “Basta Fake news” (FOTO)